Il prossimo sindaco di Desenzano sarà di Rivoltella?

Rivoltella fu comune autonomo fino al 1926, quando, a seguito di un Regio Decreto nel quadro di riordino delle amministrazioni locali, fu aggregato a Desenzano del lago, che tramutò il nome con “del Garda”. Senza chiedere una nuova autonomia, ma forse una maggiore attenzione, qualcuno chiede che il prossimo sindaco del comune sia uno di Rioltèla.

Il desiderio è stato svelato a metà settembre, durante un pranzo tra chi ha almeno 50 anni di residenza nella frazione. In tutto erano 320 persone, poche di ha aveva i anagraifici per partecipare. Altri due, invece, hanno preso parola proprio per chiedere un rivoltellese a Palazzo Bagatta. Solo campanilismo?

La rimpatriata il prossimo anno sarà fatta in occasione dei 50 anni di inaugurazione dell’attuale strada provinciale, che oggi separa la chiesa parrocchiale dal centro storico, dove prima scorreva il traffico. Negli anni in paese è si è parlato di una galleria per creare una grande zona pedonale come si è anche discusso con toni goliardici di una nuova autonomia. Questa volta, invece, si chiede più semplicemente un sindaco rivoltellese. Nella primavera 2012 ci saranno le elezioni, qualcuno cercherà di soddisfare questo desiderio non nuovo?

Durante il convivio, a onor del vero, sono anche state lette due poesie di Velise Bonfante, che, secondo alcuni dei convenuti, se avesse dei supporti televisivi, potrebbe essere il nuovo Angelo Canossi, il poeta della brescianità.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design