La Mafia, lo Stato, la società civile

La mafia è anche cosa nostra. Cioè di Brescia e provincia, lago di Garda compreso. Negarlo è un errore. Si fa fatica a parlarne, ma il gruppo studentesco “Legalità e Giustizia” ha organizzato a Desenzano del Garda la rassegna “La Mafia, lo Stato, la società civile” proprio per conoscere e combattere la Piovra. Gli stessi ragazzi lo scorso anno avevano portato Fabio Abati e Igor Graganti autori del documentario “La Leonessa e la Piovra” e del libro “Polo Nord. La nuova terra del padrini del Sud”.

Questa volta, con il patrocinio del Comune e la collaborazione dell’associazione Cappellaio Matto, hanno organizzato 4 incontri, che si terranno nel Palazzo del Turismo in Piazza Malvezzi dalle 20.45. Il primo appuntamento era il 22 ottobre con “I Giovani e l’Impegno sociale e politico contro la Mafia” e a parlarne c’era Emiliano Morrone, giornalista e scrittore.

Si prosegue venerdì 12 novembre con “Il caso Genchi: storia di un uomo in balia dello stato” con lo stesso poliziotto Gioacchino Genchi, considerato da vent’anni il più abile consulente telematico delle Procure. Nel suo “archivio” c’erano giudici a contatto con boss, magistrati amici degli indagati e dei loro avvocati. C’erano intrecci economico-politico-giudiziario. “Nell’assolvere agli incarichi giudiziari che mi sono stati affidati ho sempre e solo servito lo Stato e la Giustizia, nello strenuo tentativo di ricerca e di affermazione della Verità. Per questo e solo per questo so di avere molti nemici e parecchi interessati detrattori”.

Il 3 dicembre arriverà Fernando Scarlata, coordinatore del comitato antimafia di Brescia intitolato a Peppino Impastato. È autore del libro “Tentacoli: la criminalità mafiosa a Brescia”, dove intreccia fonti statistiche ufficiali, informazioni giornalistiche, fonti giudiziarie ed istituzionali, analizza e descrive un fenomeno connesso con il mondo degli affari e della finanza.

Il 14 gennaio il ciclo di incontri sarà chiuso con “L’informazione sulla Mafia al nord”, se ne parlerà con Benny Calasanzio, giornalista, scrittore e parente di vittime della mafia. Per ulteriori informazioni o materiale integrativo sull’antimafia: ga.raisoni@gmail.com, vlandrebo@gmail.com o matteo.trebeschi@gmail.com.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design