Il Palio del Groppello 2010 va a Marsadri

Il Groppello 2009 della cantina Vincenzo Marsadri (Raffa di Puegnago) è il vincitore del Palio del Groppello, che premia il vino vendemmiato l’anno precedente. È stato giudicato il migliore dalla omonima Confraternita a ottobre nel corso di una cena al ristorante San Zago di Salò. Ora i soci lo acquisteranno e lo serviranno in tavola tutto l’anno durante gli incontri conviviali.

Il Palio era iniziato a settembre, quando una commissione di enologi aveva degustato una ventina di campioni presentati dai produttori dell’area gardesana. I migliori tre sono stati degustati alla cieca (senza etichetta, in forma anonima) alla serata di gala dei soci della Confraternita, guidata da Alberto Pancera con Giuseppe Lanfranchi cerimoniere. A fine cena il verdetto dei membri coscritti è stato: Marsadri davanti a Sergio Delai di Puegnago e a Giuseppe & Maurizio Pasini di Bedizzole.

La confraternita del Groppello è nata nel 1970, fondata da Ennio Avigo, Gianni Bedussi, Ernesto Bonomini, Cesare e Giulio Bosatta, Claudio Botturi, Pietro Cavagnini, Enzo Dellea, Edoardo Giaccone e Attilio Mazza. L’obiettivo ancora oggi è quello di salvaguardare e valorizzare questo tipo di uva coltivata solo in Valtenesi e di cui si conoscono tre biotipi di pregio (Gentile, Mocasina e Santo Stefano): danno un rosso delicato e di pronta beva, speziato con note fruttate, vellutato e piacevole, che si accompagna ai primi piatti saporiti, a carne di tutti i tipi e a formaggi di media stagionatura.

Il primo vincitore del Palio è stato Giampietro Ridon. Marsadri, invece, aveva già vinto il 2001, il 2002 e il 2005. In cantina ora è entrata la terza generazione con Laura Marsadri e il marito Mario Leali, ex stopper del Brescia allenato da Gigi Simoni.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design