Il 150° a Lonato

Viviamo in un’epoca revisionista riguardo ai fatti accaduti nell’Italia di 150 anni fa ed esiste una categoria di politici che impedisce o fa di tutto per impedire la memoria di quei fatti. Lo stesso accade a Lonato, dove già è difficile organizzare un convegno sull’argomento, immaginatevi chiedere all’amministrazione PDL/Lega i soldi necessari per restaurare il cippo commemorativo di Madonna della Scoperta, che è caduto da più di un anno e nessuno l’ha rimesso a posto. Quel cippo in marmo ricorda che anche a Lonato si combatté e si versò sangue durante la battaglia di Solferino e San Martino, grazie alla quale le nostre terre furono liberate dall’occupazione austriaca. La Proloco di Lonato sta raccogliendo i 6000 € necessari: chi volesse aiutarci può donare anche una piccola somma presentandosi nell’ufficio della Proloco, in municipio, il sabato e la domenica dalle 9:30 alle 12:30. L’auspicio è che si possa reinaugurare il monumento in occasione del 17 marzo, festa nazionale per i 150 anni dell’Unità d’Italia. DM

No Comments

  1. Merano scrive:

    Il monumento di Madonna del Scoperta è gia in corso di ristrutturazione per riportarlo alla situazione iniziale.
    I soldi ci sono e non servono raccolte varie.
    Prima di scrivere certe notizie si dovrebbero fare delle domande in comune per informarsi meglio.
    Grazie

    Rispondi
  2. Vorrei sapere per cortesia su quali basi ha fatto questa affermazione, e se corrisponde a verità. Allo stato attuale, i marmi del cippo sono conservati presso un’abitazione privata, e non mi risulta che si siano mai mossi da lì; la raccolta fondi è fatta in collaborazione con la ProLoco di Lonato.
    Davide Morellato

    Rispondi

Trackbacks for this post

  1. La saga del cippo di madonna della Scoperta « Corriere del Garda

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design