Lago di Garda tutto l’anno: nuovo marchio per la promozione

Lago di Garda

È un progetto ambizioso, ma non tutti i Comuni sembrano essere convinti della sua utilità. Il progetto “Lago di Garda tutto l’anno” da comitato è divenuto associazione, ma senza importanti pezzi del turismo lacustre, in primis Salò e Lazise. Già il giorno della sua nascita ufficiale, il 28 marzo, c’era stata una fumata nera e un rinvio tecnico deciso dai sindaci, che avevano preferito rimandare la firma per dubbi sulla procedura da seguire all’interno dei palazzi municipali.

L'on. Brancher, Il 3 marzo 2011 la Corte d'Appello di Milano conferma la condanna a due anni di reclusione per ricettazione e appropriazione indebita

Con la nuova veste associazionistica è con questa veste è ufficialmente nato «Lago di Garda tutto l’anno», progetto voluto dall’onorevole Aldo brancher, che ne è stato nominato presidente, con l’obiettivo, al momento, di promuovere l’intero territorio gardesano attraverso una serie di eventi. L’intenzione è di creare una voce unica per tutto il Garda, forse un miraggio ammirato da decenni. Al nuovo «contenitore, marchio, amplificatore», come lo stesso Brancher ha definito l’iniziativa, aderiscono per ora in 19: per la sponda veronese Brenzone, Cavaion Veronese, Garda, Malcesine, Peschiera; per quella bresciana Desenzano, Gargnano, Limone, Magasa, Pozzolengo, San Felice del Benaco, Sirmione, Manerba sul Garda, Tignale, Toscolano Maderno, Tremosine, Valvestino, Nago-Torbole; per la parte trentina c’é Riva del Garda, dove ha sede la neonata associazione. Oltre a questi, hanno già dichiarato di voler entrare a far parte Torri del Benaco, Lonato e Puegnago.

La natura giuridica di associazione senza scopo di lucro agevolerebbe i Comuni interessati perché per l’adesione dovrebbe bastare la delibera di giunta e non essere più necessario il passaggio in consiglio comunale: proprio questo argomento generò i dubbi dei sindaci a fine marzo. Restano comunque fuori per ora quei paesi che sono chiamati al rinnovo delle amministrazioni come Moniga. Brancher ha dato 30 giorni di tempo ai sindaci degli altri Comuni gardesani (in tutto sono 31) per aderire al progetto e ha presentato agli amministratori presenti a Palazzo Todeschini di Desenzano Sandro Bonet, amministratore unico della società Po.la.re., specializzata nel reperimento di fondi della Comunità europea, che collaborerà con l’associazione.

Anche Bardolino ha deciso di non farne parte

Lagodigarda tutto l’anno” dovrebbe riunire tutti i protagonisti della scena lacustre, pubblici e privati, dalla Lombardia, al Veneto, fino alla provicia autonoma di Trento e organizzare importanti eventi e iniziative da sponda a sponda. Per alcuni rappresentanti politici è un grosso sostegno che arriva agli enti locali, un valore aggiunto per la regione del Garda. Il comitato è nato per andare oltre i confini e i singoli interessi, ma qualcuno si chiede: non bastavano i quattro consorzi turistici? E la Comunità del Garda? Non potevano collaborare?

Lazise ha preferito finora tenersi fuori fin dall’inizio, perché il progetto non sarebbe chiaro e le manifestazioni non sono l’unico motore: “Il turismo esiste perché c’è il lago di Garda, che con il suo entroterra è la prima risorsa di cui disponiamo e quella che dobbiamo preoccuparci di salvaguardare”. Salò ha bocciato l’adesione in consiglio comunale: secondo il sindaco Barbara Botti è un’occasione persa, ma l’idea di Aldo brancher, la scorsa estate ministro del Governo Berlusconi per 17 giorni, ha sollevato moltissime perplessità. C’è un mese di tempo per approfondire il progetto. Enrico Grazioli

——————-

LagodiGarda tutto l’anno” nelle intenzioni è un marchio per la comunicazione unitaria delle attività. L’intenzione è quella di promuovere il turismo con una serie articolata di iniziative in collaborazione con gli enti già esistenti. Gran parte delle spese sarebbero sostenute dagli sponsor e ai Comuni resterebbero i costi per mettere a disposizione i servizi e le strutture logistiche.

Il calendario 2011 prevede dall’8 al 12 giugno Garda Endurance Lifestyle, una maratona a cavallo internazionale in varie location; dal 12 giugno all’8 luglio Red Bull – Tour Bus: un palcoscenico di musica rock in viaggio su un Fiat 309 del 1963; il 24 luglio tappa a Malcesine con la gara mondiale di tuffi della Red Bull – Cliff Diving; il 13 agosto Grande Notte delle Stelle: eventi enogastronomici e musicali in ciascun paese, musica in diretta radiofonica su Radio Italia dai battelli che toccheranno i vari paesi e finale pirotecnico; dal 2 al 4 settembre Settimana Motoristica Bresciana; a ottobre Andar per Cantine, tradotto con Profumi di Mosto; dal 29 al 31 dicembre la Dueruote del lago: una enorme fiaccolata in tenuta da Babbo Natale alla caccia del Guinnes World Record.

5 Comments

  1. mario scrive:

    non so a voi ma a me ricorda un film con i sex pistols, la grande truffa del rock and roll

    Rispondi
  2. EG scrive:

    Caro Mario,
    è un film che purtroppo non sono mai riuscito a vedere, anzi, ne vidi solo alcune parti, ma mi ha sempre incuriosito. Questo, invece, vedremo a fine stagione, a fine anno: sono anche io curioso. La questione è capire se gli sponsor riusciranno o no a coprire tutte le spese. Intanto, per sabato sera sono in programma fuochi d’artificio in contemporanea in 25 Comuni gardesani… Non so cosa ne pensa lei, cosa ne penso io non ha importanza, ma speriamo almeno che possano piacere ai tanti turisti che affollano il Garda in questi giorni.

    Rispondi
  3. giuseppe cici scrive:

    non c’è nessuna sedde a riva del garda

    Rispondi
  4. Sul sito dell’associazione si legge:

    Sede legale
    Via Medaglie d’oro al Valor Militare, n.5 – 38066 Riva del Garda (TN)
    Uffici operativi
    Via Giovanni Pascoli, n.42/E – 37010 Affi (VR)
    Via Oliva, n.32 – 25084 Gargnano (BS)

    Rispondi

Trackbacks for this post

  1. deportesio.com » il giorno dopo de “La Grande Notte delle Stelle”??????

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design