Angeli senza ali

Era lunedì 28 marzo e per l’ennesima volta, eccoli, sono ritornati a pranzo, qui alla Bettola dei poveri a Rivoltella, i ragazzi dell’A.N.F.A.S.S., quelli forse più problematici, con i loro accompagnatori.

Ecco di questi accompagnatori vorrei parlare ai lettori del Corriere del Garda, a favore loro vorrei spendere qualche parola, anche perchè dei primi d’altronde si fa un gran parlare, ma poi in effetti sono pochissimi quelli che veramente fanno qualcosa quasi fossero persone da tener nascoste.

Anche se dalla vita non hanno avuto niente, proprio queste persone sono le prime che ti regalano un sorriso in cambio di una sola carezza, un piccolo bacio o un semplice pezzo di carta per giocare e farne, secondo loro, dei piccoli capolavori.

In queste attenzioni e in questa dedizione costante e tenerissima si prodigano i loro accompagnatori questi splendidi giovani, che pur avendo tutto da Madre Natura spendono gli anni migliori della loro vita per far sì che i ragazzi dell’A.N.F.A.S.S. possano avere un’esistenza nel limite del possibile serena.

Sono questi accompagnatori che meriterebbero un monumento di riconoscenza e sarebbero da portare come esempio a quelli che ostentano una vita basata solo sull’egoismo annoiato e non sanno quanto sono fortunati a non essere o avere figli come quelle povere e “splendide” persone.

Grazie: Max, Anna, Mariarita, Ilaria, Valentina, Fatima, grazie a voi e a tutti quelli che non conosco ma che sono altrettanto importanti, grazie a voi Angeli senza ali.

Papa Giacomo (Jack)

Osteria La bettola dei poveri – Rivoltella sul Garda

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design