La 62^ edizione della Fiera del Vino Garda Classico DOC di Polpenazze

piazza

La Fiera del Vino Garda Classico DOC è la più antica e conosciuta vetrina della produzione vitivinicola della riviera bresciana del lago di Garda, nonché uno degli appuntamenti più carichi di tradizione del panorama enogastronomico lombardo e, forse anche per questo, è uno degli eventi più attesi di tutta la bella stagione dagli amanti del buon mangiare e del buon bere.

Nata nel 1947 nell’Italia che voleva risollevarsi dopo il conflitto mondiale, negli anni ha saputo aggiornarsi alle nuove tendenze del panorama enoico e, in tempi più recenti, ha saputo travalicare i confini provinciali, affermandosi tra i turisti del gusto, i gourmet e gli appassionati del vino come ambiziosa e qualificata vetrina di un territorio e delle sue produzioni. Ogni anno i visitatori si contano a migliaia.

La 62esima edizione, in programma da venerdì 27 al lunedì 30 maggio, è la prima con la nuova Doc Valténesi, di cui avevamo già scritto alcuni mesi fa. Il disciplinare è stato di recente approvato dalla Commissione Nazionale Vini e il territorio idendificato come idoneo per la produzione inizia a sud dove finisce l’argillosa terra del Lugana e si estende ad ovest del Garda, tra Desenzano e Salò. Qua e solo qua si coltiva il Groppello, di cui ne restano 500 ettari al mondo, coltivati per l’appunto in Valtènesi. Questovitigno autoctono caratterizzerà la Doc, che si snoderà su due tipologie di vino: il Chiaretto, che potrà essere immesso sul mercato il 14 febbraio, e il Valtènesi nella espressione del rosso, in commercio dal primo settembre.

“Il nostro obiettivo – spiega il presidente della Fiera, Giuseppe Turrina – è da sempre quello di essere fedeli al nostro ruolo di vetrina autorevole del territorio e delle sue produzioni. E quest’anno accogliamo con grande entusiamo anche la novità della nuova Doc Valtènesi, i cui vini diventeranno realtà sul mercato dal 2012, offrendo evidentemente nuovi impulsi di sviluppo alla zona”.

Intanto a Polpenazze il buon vino non mancherà. I visitatori potranno scegliere tra 18 aziende presenti in fiera con sacca e bicchiere, mediante un coupon da 10 euro (4 degustazioni). Lungo il percorso ci saranno assaggi di prodotti tipici e non mancherà la Piazzetta del Biologico: sono sempre più numerosi i produttori bio in una terra dove è già biologico il 25% del vigneto iscritto all’albo. Nella Corte degli Assaggi si potranno fare degustazioni guidate e comparate, mentre nella Dispensa del Gusto si troverà lo spiedo.

La Fiera aprirà ogni giorno alle 18 e la domenica alle 10 in occasione della cerimonia di inaugurazione ufficiale, cui, dopo la messa, farà seguito la premiazione dei vinicitori del concorso enelogico Garda Classico Doc, istituito dal Ministero per le politiche agricolenel 2006. Nel programma anche la selezioni dei migliori extravergini Garda DOP e il concorso per il miglior norcino della zona. Lunedì, invece, a Villa Avanzi ci sarà il talk show “Chi ha paura dell’etilometro? – La cultura del vino tra pregiudizi, sicurezza e salute”.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design