Soiano del Lago: eletto Paolo Festa

Votanti: 1057, il 72,6% degli aventi diritto (1455)

Paolo Festa: 475 (44,9%)

Giuseppe Previ 316 (29,9%)

Paola Raineri 247 (23,3%)

schede bianche 4, schede nulle 15

Sindaco: Paolo Festa

Maggioranza: Francesca Minini, Michele Amadori, Paola Bonassi, Massimo Bresciani, Fabio Tebaldini, Giorgio Cerzani (Soiano a 360°)

Minoranza: Giuseppe Previ, Daniela Dragoni (Soiano si può), Paola Raineri (Civica per Soiano)

Soiano ha scelto scelto Paolo Festa anche per il prossimo quinquennio, in una chiamata alle urne carica di significati e che ha visto la mancanza di un candidato di centrosinistra, dopo che la lista di Giorgio Pastori era stata ricusata.

Benchè avesse contro un membro della sua precedente squadra, Paola Raineri, che si è presentata alle urne con una lista al cui interno c’era anche l’ex sindaco Roberto Rossato, il paese gli ha comunque confermato la fiducia con il 44,9% dei voti. “Me lo aspettavo – spiega –, siamo stati confermati come cinque anni fa. Il nostro orientamento è stato quello di metterci la faccia e la politica”. La lista “Soiano a 360°” era sostenuta con tanto di simbolo dal PdL, mentre la Lega Nord dava solo un appoggio senza simbolo, poiché mancava un vero e proprio militante tra i nomi.

Anche la Civica per Soiano era marchiata nell’animo comunque PdL – la candidata sindaco era stata coordinatrice di Forza Italia – e in molti sono rimasti sorpresi dal suo 23,3%. L’assenza del centrosinistra ha pesato? Secondo Festa “ha pesato solo a favore forse solo di Previ”. La lista di Previ, che ha preso il 29,9%, si era presentata parlando di tutela e salvaguardia del territorio, a cominciare dal rifiuto della logica dell’attuale Piano di Governo del Territorio.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design