L’editoriale – n° 12, 22 settembre 2011

I vignaioli dicono che questa sarà una grandissima annata, che nel lavoro delle prossime settimane si concretizzerà in un vino eccellente. Nelle stesse settimane in cui le uve maturavano in maniera invidiabile con un grande caldo punteggiato da qualche pioggia, la politica desenzanese stava preparandosi a un autunno in cui concretizzare il lavoro dei mesi passati. A fine settembre, infatti, il consiglio comunale di Desenzano si troverà a discutere la proposta del Piano di Governo del Territorio da adottare. Si preannuncia una maratona per cui saranno necessari i thermos di caffè, ma con questo nuovo strumento urbanistico si delineerà il futuro di una città, ma una parte importante la farà anche il progetto di riqualificazione del lungolago. In futuro, oltre a stappare una bottiglia di Lugana e una di Rosso Valtènesi per capire se è veramente eccellente, potremo capire sulla nostra pelle se questa è stata anche una grande annata per l’urbanistica. Sul finire dell’estate, tuttavia, il governo centrale ci ha giocato un brutto scherzo che per i Comuni si tradurrà in un taglio nei contributi. Si era parlato di grandi tagli dove si spreca, invece, hanno probabilmente reciso la giugolare a tanti uffici municipali. Nei prossimi mesi cercheremo di capire come cambierà la macchina degli enti locali e, soprattutto, come farà a muoversi in certi settori come quello dei servizi sociali. Un giorno, però, potremo di sicuro dire: “Che grandi emozioni sul finire dell’estate 2011”. EG

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design