Decima edizione di Profumi di Mosto: domenica 9 alla scoperta dei rossi della Valtènesi.

Profumi di Mosto

Uno scorcio dell'azienda agricola Zuliani di Padenghe durante la scorsa edizione

Con le ultimissime battute della vendemmia, domenica 9 in 18 cantine della riviera bresciana del lago di Garda sono attesi tanti appassionati del nettare di Bacco per la decima edizione di “Profumi di Mosto”, circuito enogastronomico organizzato dal Consorzio Garda Classico.

È l’occasione ideale per immergersi nei colori e nei sapori dell’autunno gardesano. Nelle aziende agricole a predominare sarà per l’appunto il profumo di mosto dei futuri vini della nuova Doc Valtènesi. Questa è la prima vendemmia della nuova denominazione, che nella versione Valtènesi Chiaretto sarà in commercio dal 14 febbraio e dal prossimo settembre nella versione rosso chiamata semplicemente Valtènesi.

All’appuntamento di domenica i protagonisti dalle 11 alle 18 saranno proprio i rossi, abbinati a un piatto della tradizione gastronomica locale, ma gli interessanti potranno andare alla scoperta della cantina guidata dai vari produttori. Le aziende saranno divise in tre itinerari e il ticket di accesso alla manifestazione costa 25 euro, compreso il bicchiere da degustazione e può essere prenotato con uno sconto di 2 euro all’infoline 347/7095484 o scrivendo a info@profumidimosto.it. Per chi non vuole pensare all’automobile, c’è la possiblità di sfruttuare il servizio pullman, il cui costo è di 10 euro.

“Ci aspettiamo grande partecipazione – dice Sante Bonomo, presidente del consorzio – e ogni cantina sta facendo del proprio meglio. C’è la possibilità di conoscere un vino con caratteristiche peculiari tra cui la piacevolezza”.

La novità dell’edizione è che tutti i vini della rassegna saranno in degustazione in 11 oasi nelle piazze di altrettanti paesi, dove a organizzare è l’associazione “Lagodigarda tutto l’anno” (ingresso 2,50 euro per chi non partecipa all’evento Garda Classico).

Percorso A

La Torre (Mocasina di Calvagese)

Pasini – San Giovanni (Raffa di Puegnago)

Pasini Giuseppe e Maurizio (Bedizzole)

Pietta (Castrezzone di Muscoline)

Pratello (Padenghe)

Spia d’Italia (Lonato)

Percorso B

Civielle – Cantine della Valtènesi e della Lugana (Moniga)

La Basia (Puegnago)

La Guarda (Castrezzone di Muscoline)

Le Gaine (Bedizzole)

Masserino (Puegango)

Provenza (Desenzano)

Percorso C

Avanzi (Manerba)

Cantrina (Cantrina di Bedizzole)

Cobue (Pozzolengo)

Monte Cicogna (Moniga)

Selva Capuzza (Desenzano)

Redaelli de Zinis (Calvagese)

3 Comments

  1. Andrea scrive:

    Il miglior evento d’autunno!

    Rispondi
  2. Profumi di Mosto chiude l’edizione del decennale all’insegna di un nuovo successo: complice una splendida giornata di sole, l’itinerario gastronomico di fine vendemmia nelle cantine della Valtènesi ha messo a segno un risultato ampiamente positivo. Sono stati infatti più di 1500 gli enonauti, provenienti da tutta la Lombardia ma anche da altre regioni d’Italia, che per tutta la giornata hanno percorso i sentieri del territorio con il calice a tracolla: un risultato che conferma la manifestazione organizzata dal Consorzio Garda Classico come appuntamento capace di convincere non solo sotto il profilo puramente numerico ma anche sotto quello qualitativo.

    “Dal bilancio della giornata emergono interessanti spunti di riflessione – spiega Sante Bonomo, presidente del Garda Classico -. Innanzitutto la manifestazione si conferma in crescita rispetto allo scorso anno, con un costante spostamento verso un visitatore sempre più esigente, attento e qualificato. C’è inoltre la piacevole conferma della crescita dei giovani, che ancora una volta si confermano target ideale di Profumi di Mosto. Altro aspetto positivo riguarda il successo del servizio di trasporto in bus privati che abbiamo messo a disposizione: tutti i posti disponibili sono andati esauriti”.

    Nelle 18 cantine partecipanti i visitatori hanno potuto degustare varie tipologie di Rossi della Valtènesi in abbinamento a piatti e tipicità del territorio, in molti casi preparati in collaborazione con gli chef dei migliori ristoranti della zona, dimostrando di apprezzare le novità organizzative che hanno consentito, tramite il “Jolly”, di visitare anche una cantina al di fuori del percorso prescelto.

    Conclusa la festa di “Profumi di Mosto”, comincia il “countdown” per il debutto dal Valtènesi, il nuovo Doc del territorio atteso nel 2012 sul mercato con doppia scadenza: il 14 febbraio per il Chiaretto e l’1 settembre per il Rosso. comunicatostampa

    Rispondi
  3. Therefore, in the event you have a heavier frame, you may be more susceptible to problems along with other forms of soreness.
    Choosing the right set of glasses contributes some high style and
    recommends your own personal aura.

    Rispondi

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design