Il lungolago Cesare Battisti visto da FLI

Il circolo desenzanese di Futuro e Libertà vuole chiarire la propria posizione riguardo all’operazione urbanistica che concede edificabilità in località Tassere tra Rivoltella e San Martino in cambio del rifacimento di parte del lungolago Cesare Battisti.

Auspichiamo decisamente un rimodernamento del nostro lungolago che, nelle condizioni attuali, perde nettamente la sfida del paragone con quelli di altre cittadine gardesane. Non è solo una questione estetica, ma anche una questione di sicurezza. La spiaggia Feltrinelli e il lungolago stesso, essendo a ridosso della strada e privi di qualsiasi protezione, sono esposti ai pericoli rappresentati dalla circolazione stradale oltre che allo smog. L’obiettivo deve essere quello di attirare i visitatori a Desenzano offrendo loro la possibilità di una passeggiata in un ambiente salubre e sicuro.

Fli auspica un ampliamento e un rimodernamento della spiaggia Feltrinelli, il cui stato attuale non è degno della città di Desenzano. La spiaggia necessita decisamente di un restyling e attenzione particolare meriterebbe anche lo storico pontile, che andrebbe preservato inserendolo in una struttura più moderna e adeguata. Chi difende con le unghie e con i denti la preservazione della spiaggia e del pontile così come sono attualmente, dovrebbe osservare come, in particolare quel pontile, non dica gran che al visitatore che arriva a Desenzano per la prima volta. Bisognerebbe valorizzarlo adeguatamente attraverso un pannello didascalico che ne illustri la valenza storica.

Sarebbe altresì auspicabile un ampliamento della spiaggia verso il Desenzanino. Siamo, tuttavia, fermamente contrari alla logica del cemento in cambio di cemento. Futuro e Libertà, preso atto del residenziale invenduto nel territorio di Desenzano, trova inconcepibile il fatto che si concedano ulteriori lottizzazioni in cambio di un lungolago nuovo.

Se non esistono fondi per la creazione di un lungolago moderno e all’avanguardia, si riducano le pretese e si crei un lungolago meno invasivo con ampia passeggiata in legno, dal design avveniristico con panchine attrezzate all’utilizzo WIFI.

Non siamo quindi d’accordo con quei movimenti che, con il loro immobilismo, non giovano all’immagine di Desenzano. Né siamo, tuttavia, disposti ad appoggiare progetti faraonici la cui realizzazione è barattata con la vivibilità della nostra città e con il benessere dei suoi cittadini.

Francesco Langella

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design