Luci di Natale in tempi di ristrettezze economiche: Desenzano, Lonato e Sirmione

Luminarie in Piazza Malvezzi a Desenzano

Luminarie in Piazza Malvezzi a Desenzano

Se lo spirito del Natale si misurasse in quantità di luminarie e di watt consumati, Desenzano del Garda sarebbe stato certamente la cittadina più natalizia dell’intera riviera negli ultimi anni. Il flusso di turisti e commercianti è stato illuminato da bellissime lucine appese nelle vie della città, che però sono costate carissime. Per il loro noleggio in 4 anni, ossia 4 mesi, si sono spesi 481.394 euro.

Certamente un investimento per il commercio locale, che però è stato più volte criticato e marcato come sperpero di denaro pubblico, ma la bellezza del risultato è indiscutibile. Quest’anno in tempi in cui tutti devono tirare la cinghia sono però a rischio. Qualcosa alla fine si farà e a Palazzo Bagatta si vocifera anche di una strada alternativa, pittoresa, originale e, soprattutto, più economica.

A Lonato, invece, si risparmia già dallo scorso anno, quando la spesa di 30mila euro è stata ridotta della metà. “Tenteremo ancora di tagliare qualcosa da quel 50% – spiega il sindaco Mario Bocchio – e quei tagli andranno ancora tutti ai servizi sociali per le famiglie in difficoltà. Una scelta necessaria. I commercianti l’hanno presa bene, già lo scorso anno hanno collaborato capendo quale era il problema”.

Sirmione può spendere e lo fa; si spendevano e si spenderanno 60mila euro. “L’investimento per le luminarie – spiega Giordano Signori, assessore a bilancio, turismo e affari generali – non cambia. Cambia la scelta del prodotto: anche se piacevano quelle degli anni passati, si fa qualcosa di diverso”. Alla penisola di Catullo la manovra anti-crisi non ha portato tagli ai trasferimenti, che anzi sono aumentati per effetto del federalismo fiascale.

Si cerca di inovogliare un po’ di turismo anche in inverno. “Gli alberghi aperti si riempino nel periodo natalizio, ma la stagione invernale è tutta tra Natale e l’Epifania: fino al 25 vanno tutti nei centri commerciali a prendere i regali. È un investimento per il turismo e lo si anche per i cittadini”.

EG – Il Giorno, domenica 13 novembre 2011

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design