Faro Tricolore in trasferta a Livorno

L’iniziativa “Le Pietre della Memoria” , nata da un’idea del Comitato “Storia , Memoria, Identità” di Brescia, presieduto da Giorgio Natale, e condivisa dall’Associazione culturale “Faro Tricolore” di Desenzano, ha avuto successo e si estende ora ben oltre i confini della Regione Lombardia, sbarcando a Livorno.

L’iniziativa, lo ricordiamo, consiste nella raccolta di pietre provenienti da luoghi della Memoria del nostro Risorgimento, sparsi in tutta la Penisola.

Realizzate dalle Amministrazioni comunali o da Associazioni che promuovono i valori risorgimentali e donate ai vari Comitati e alle Associazioni che fanno da tramite, saranno poste alla base del monumento al 150° dell’Unità d’Italia che sorgerà a Brescia in Campo Marte a cura dell’Assessore ai LL.PP. del Comune di  Brescia , Mario Labolani.

Il monumento sarà una testimonianza di pietra, duratura nel tempo , dell’attaccamento dei bresciani ai valori della nostra Storia e della coesione nazionale.

La presidente dell’Associazione Culturale “Faro Tricolore”, Maria D’Arconte, si è recata personalmente a Livorno, dove, nella sala consiliare, il 24 gennaio 2012, si è svolta una significativa cerimonia, alla presenza delle  autorità cittadine,civili e militari, di esponenti della Croce Rossa, della Stampa, delle tv locali (Tele Granducato) e di un folto pubblico lì convenuto.

Presente  il delegato del Comune di Brescia, geometra Mario Righi e un numeroso gruppo di studenti, la presidente di “Faro Tricolore” ha preso idealmente in consegna la pietra riferita alla resistenza di Livorno all’assedio delle truppe austriache, il 10 e 11 maggio 1849, fatti contemporanei alla straordinaria esperienza della Repubblica Romana, dove fu varata la prima Costituzione formulata da una Costituente eletta a suffragio universale. Nel suo discorso, la prof.ssa Maria D’Arconte ha richiamato il significato e l’importanza dell’iniziativa, facendo esplicito riferimento alle Dieci Giornate di Brescia e all’eroica resistenza dei bresciani, guidati da Tito Speri e da don Boifava, in quello stesso anno, dal 23 marzo al 2 aprile, tanto da meritare per la città l’appellativo di Leonessa d’Italia.

Il Comitato livornese per la promozione dei valori risorgimentali, preseduto dal Prof. Fabio Bertini, promotore dell’iniziativa per la città di Livorno, le autorità e i cittadini stessi hanno accolto con particolare calore la delegazione bresciana, stringendo ulteriori vincoli di amicizia tra le due città, al di là del colore politico delle rispettive amministrazioni.

Maria D’Arconte

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design