Bresci@aperta: venerdì 30 a Desenzano il primo workshop dedicato al turismo associato

Piazza_Malvezzi_panoramica

Una vista di vigneti in Franciacorta

Sedersi al tavolo con associazioni e circoli dopolavoro che “muovono” 1.567.000 di iscritti. E’ questa la possibilità che avranno gli operatori turistici bresciani partecipanti a “Bresci@perta” il 1° Workshop del turismo associativo organizzato per venerdì 30 marzo a Desenzano da Bresciatourism.

Secondo un’indagine Isnart – il centro studi sul turismo di Unioncamere – il giro d’affari del turismo associato ha raggiunto 1,171 miliardi di € con 2,1 milioni di italiani  che hanno scelto una vacanza legata a questo segmento. La spesa media per soggiorno è stata di circa 553 €.

Per queste ragioni Bresciatourism ha deciso di investire su questo segmento fondamentale in un’ottica di destagionalizzazione e di diversificazione del prodotto turistico bresciano. Il circuito del turismo sociale e associativo si configura infatti come un sistema parallelo rispetto agli altri canali di intermediazione turistica.

Al fine di intercettare questa tipologia di turismo Bresciatourism ha dato vita ad un’importante azione promozionale sul mercato italiano: il workshop  si terrà come detto venerdì 30 marzo dalle ore 9.30 alle  12.30 all’Hotel Relais du Lac a Desenzano.

Seduti ad un lato del tavolo 30 operatori del turismo associativo provenienti da Emilia Romagna, Toscana e Lazio rappresentativi, appunto, di oltre un milione e mezzo di soci. Tra gli iscritti sono presenti nomi di peso in questo particolare segmento di turismo come l’Uisp nazionale, il Cral dell’azienda del lusso  Gucci, della municipalizzata bolognese Hera o il dopolavoro Trenitalia Firenze.

Dall’altro lato del tavolo siederanno 70 tra consorzi di promozione e operatori turistici bresciani che avranno la possibilità di mostrare le proprie strutture e stringere accordi commerciali (è possibile iscriversi direttamente al workshop, per ulteriori informazioni tel. 030 2400835) .

Un pezzo del lungolago di Salò

Nei giorni seguenti al workshop i rappresentanti delle associazioni potranno compiere delle site inspection nelle strutture ricettive e visitare molte delle attrazioni conosciute durante l’incontro formativo, grazie ai seguenti educational tour:

- Museo di Santa Giulia (Patrimonio Unesco) e  città di Brescia

- lago di Garda (con visite al Vittoriale, Desenzano, Sirmione, Isola del Garda e Salò)

- lago d’Iseo e Franciacorta (visite a Iseo e Monteisola e degustazioni in Franciacorta).

Turismo associativo in cifre (Fonte: Unioncamere)
Giro d’affari: 1,171 miliardi di €
2,1 milioni di italiani
Spesa media per turista: 553 €

Trackbacks for this post

  1. Contatti tra il turismo associato e gli operatori bresciani: l’obiettivo è di aumentare le presenze e destagionalizzare. | Il Corriere del Garda

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design