L’UDC si allea con il PDL e il Terzo Polo si spacca: API sostiene il PD.

Il PDL si allea con l’UDC e candida il suo segretario Luigi Cavalieri. La questione sarà discussa oggi a Milano, una questione scottante che si protrae ormai da settimane, ma, dopo i nomi di Mauro Parolini e Tommaso Giardino (rispettivamente assessori all’economato e all’urbanistica dell’amministrazione uscente), questo ormai pare essere uno scenario certo.

La scelta dell’UDC però frantuma il Terzo Polo che scompare, dopo una presentazione in pompa magna in autunno e l’annuncio di un proprio candidato sindaco. Anche se nomi non ne sono mai stati fatti ufficialmente, sembrava proprio Cavalieri il più accredidato. I finiani di FLI non si sono ancora espressi, mentre i rutelliani dell’API hanno deciso di appoggiare la candidata del PD Rosa Leso, che stasera alle 18 presenterà le due liste a suo sostegno.

Ecco una nota di Stefano Bianchi, coordinatore locale dell’API:

“Dopo un lungo percorso, costellato da innumerevoli vicissitudini, constatata l’impossibilita’ di dare vita a Desenzano ad una lista unitaria del “Terzo Polo” , Alleanza per l’Italia ha deciso di correre per le prossime amministrative con la lista civica “Aria nuova per Desenzano” che sostiene come candidato sindaco Rosa Leso.

La collocazione, ampiamente meditata, e’ frutto di una scelta politica determinata dalla volonta’ di proporre qualcosa di nuovo sul panorama politico desenzanese allontanandosi in modo deciso e perentorio da un modo di decidere e di operare ascrivibile a tempi che non possono trovare riscontro nell’attuale contesto storico.

L’importanza di uscire da schematismi predeterminati politicamente asserviti alle logiche delle direzioni politiche nazionali, l’importanza di ridare dignita’ alle persone e di condividere idee assonanti la propria cultura etica, storica e politica anche sul territorio non possono che stigmatizzare il comportamento di Alleanza per l’Italia che si propone, come sempre dichiarato, come forza democratica, cattolica, liberale e riformista antagonista alle logiche partitiche e di palazzo.

Pur rimarcando l’indipendenza dei propri candidati , riteniamo comunque politicamente sostenibile con convinzione la candidatura a sindaco di Rosa Leso persona a cui ci legano stima e rispetto reciproco e che rappresenta  degnamente i valori cui Alleanza per l’Italia si ispira.”

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design