Sirmione, festa dell’8 marzo in omaggio a Benedetta Bianchi Porro

Ha amato la vita e l’amicizia sincera anche verso le donne come testimoniano i suoi numerosi pensieri e riflessioni poi raccolti e pubblicati in tutto il mondo. A Sirmione, ma non solo, quella di Bendetta Bianchi Porro è una figura importante che verrà ricordata giovedì 8 marzo, ore 20.45, al PalaCreBerg (ex palacongressi) di Sirmione (ingresso gratuito) con uno spettacolo musicale inedito, scritto e sceneggiato in omaggio proprio a lei dalla regista teatrale Maria Francesca Siciliani e dal noto musicologo e critico Giancarlo Landini, dal titolo “Le donne di Puccini”.

Ad organizzare l’evento è la sirmionese associazione Amici per Benedetta onlus in collaborazione con la compagnia “Nova Opera” e con il patrocinio e il contributo del Comune. Per questo spettacolo mai dato alle scene prima d’ora gli artisti si esibiranno gratuitamente: si esibiranno sette cantanti e un attore teatrale che impersonerà Giacomo Puccini, ma sul palco ci saranno anche il M° Paolo Troian al pianoforte, direzione artistica di Franco Masseroni, scenografia di Fabrizio Ferrari, regia di Maria Francesca Siciliani. Gli artisti si esibiranno gratuitamente.

La giovane sirmionese è scomparsa il 23 gennaio 1964 a 27 anni e proclamata Venerabile nel 1993 da papa Giovanni Paolo II e per la quale prosegue il cammino del suo processo di beatificazione. Nata nel 1936 in Romagna, si trasferisce ancora bambina a Sirmione dove il padre era direttore tecnico delle Terme. Negli anni dell’adolescenza cominciano a manifestarsi i primi sintomi di una gravissima malattia degenerativa che la porteranno progressivamente a perdere parzialmente l’udito e i movimenti degli arti e a vivere paralizzata gli ultimi anni nel letto della sua casa di Via Catullo. Lascerà centinaia di scritti e lettere, una grande testimonianza non solo di incrollabile fede ma anche di amore.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design