Smascherare l’illegalità? Un sindaco può fare molto

IMG_9774

Nando Dalla Chiesa e la candidata sindaco Rosa Leso

“Chi sono? Uno che ama impegnarsi, specialmente se sono in gioco la libertà e la giustizia. Ma anche la decenza mentale e morale. Insomma, mi piace la democrazia e ho cercato di darmi da fare per lei in tanti modi, anche se non ho ancora capito se lei me ne sia grata.”
Si è aperta così, con le parole tratte dal blog del prof. Nando Dalla Chiesa e lette dalla candidata Rosa Leso alla carica di sindaco della città di Desenzano del Garda, la serata a Palazzo Todeschini dedicata al tema: “Smascherare l’illegalità. Un sindaco può fare molto”.
In una sala gremita, il sociologo milanese (figlio del generale dell’Arma dei Carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso da Cosa Nostra nel 1982) ha esposto i rischi dell’ inadeguatezza di una classe politica corruttibile e disposta a vendersi. E dell’importanza di tutte quelle realtà politiche e civili minori che non si arrendono. Son loro che, in fondo, fan sì che la lotta alla criminalità, con qualunque nome vogliamo chiamarla, sia una realtà tangibile e realizzabile.
Un sindaco può fare molto, si diceva, perché i tentacoli della piovra iniziano ad insidiarsi laddove il terreno è fertile, dove si abbassa la guardia, o non vi è la persona al primo posto. Perché, come spiega Nando Dalla Chiesa, un sindaco può e deve creare una sensibilità civile e morale che coinvolga anche il singolo cittadino nella lotta a tutto ciò che non fa il bene comune della città.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design