Desenzano, Germontani (FLI): candidata sindaco con codice etico

Maria Ida Germontani - FLI

Le 283 firme raccolte a sostegno della sua civica “Desenzano che Passione” sono già un piccolo successo che fa contenta la senatrice e candidata sindaco Maria Ida Germontani: “Abbiamo scelto una lista civica – ha spiegato ieri alla presentazione della lista di supporto – perché è il momento giusto per il civismo e un impegno civico, ma però come tutti sanno il riferimento è comunque Futuro e Libertà. Siamo un gruppo accomunato dagli stessi valori e vogliamo impegnarci per il bene comune e in particolare di Desenzano. Allarghiamo così l0impegno a tutti i cittadini e non solo a quelli con un simbolo”.

Francesco Langella (capolista), Marco Locatelli e Maria Ida Germontani

“L’inchiesta giudiziaria che sta travolgendo la Lega, da sempre paladina dell’integrità morale e in lotta contro ‘Roma ladrona’, segna drammaticamente la fine di un’epoca e pone sotto gli occhi di tutti la necessità di risolvere immediatamente la questione morale per restituire al paese una politica trasparente, sana e pulita. E’ proprio questo il motivo per il quale mi sono candidata a sindaco a Desenzano del Garda con la lista civica ‘Desenzano che passione’ e il primo atto è stato la sottoscrizione, insieme a tutti candidati della lista stessa, del codice etico per la trasparenza dell’uso dei soldi pubblici e per la riaffermazione di un civismo responsabile”.

“Dobbiamo impegnarci – continua Germontani – per riconquistare la fiducia dei cittadini stanchi di una politica lontana e distante dai loro bisogni e interessi. Per tale motivo, rappresenterebbe un segnale importantissimo se i partiti facessero propri gli appelli dei presidenti delle Camere, Schifani e Fini, sull’urgenza di rivedere le norme relative ai rimborsi elettorali. Urgenza che fa sussistere i presupposti per un decreto legge del governo che chiuderebbe subito il rubinetto dei soldi pubblici, al quale la classe politica farebbe bene a dare il via libera. Oggi, infatti, i partiti ricevono dallo Stato molto più di quanto serva loro per finanziare la vita politica. Non possiamo andare avanti un giorno di più con questa legge”.‬

Per la campagna elettorale sono annunciati pochi incontri pubblici e convegni, puntano piuttosto ad avvicinare chi ha già mostrato una certa simpatia per il gruppo e quelli che ancora non lo conoscono. Il programma, che sarà presentato martedì 10 alle ore 18 (il luogo deve ancora essere definito), è stata costruito sopra i questionari di quartiere rivolti ai cittadini nei mesi scorsi.

2 Comments

  1. stephy scrive:

    OGGI PIU” CHE MAI !Il voto alle Donne!! la GRMONTANI E’ NON SOLO SAGGIA ……MA PREPARATISSIMA CANDIDATA !!

    Rispondi
  2. Luca scrive:

    In caso di vittoria lascia il Senato? Rinuncia allo “stipendio” da sindaco e lo fa part-time?

    Rispondi

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design