Aperto il cantiere alle Tassere: ricorsi al Tar e referendum non fermano i lavori che porteranno a Desenzano contestate opere pubbliche

tassere

Alla fine il cantiere è stato aperto: sono iniziati i lavori alle Tassere, fetta di campagna che sarà edificata e il Comune di Desenzano riceverà in cambio un nuovo lungolago. Però tra mille polemiche. Su quest’area tra Rivoltella e San Martino è stato approvato dal consiglio comunale un nuovo insediamento residenziale di 49.788 mc con un Piano d’intervento integrato in variante al vecchio Piano Regolatore prevedendo l’impegno dei privati di versare in opere pubbliche circa 6 milioni di euro, per lo più destinati al rifacimento del Lungolago Cesare Battisti nel tratto tra il vicolo Lavandaie e la spiaggia del Desenzanino, con la conseguente sparizione della spiaggia Feltrinelli. Ci sono state raccolta firme, ricorsi al Tar, richieste di referendum, consigli comunali di fuoco, proteste, ma nulla da fare. Il progetto non piace a tutti i cittadini e la patata bollente passerà nelle mani di uno tra Renzo Scamperle e Rosa Leso, che domenica 20 e lunedì 21 si giocano al ballottaggio il ruolo di sindaco. Non va dimenticato che l’altra questione spinosa è quel PII delle Grezze che prevede altri 44.500 mc residenziali in area prevalentemente agricola con l´impegno dei privati di versare 4 milioni di euro per costruire una scuola elementare, lontana dall’abitato.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design