Desenzano al Ballottaggio: Desenzano in Movimento auspica una collaborazione, ma non vuole legarsi al PD, mentre Desenzano Tricolore dice di stare attenti agli intrallazzi.

seggi elezioni

“In seguito al risultato elettorale che ha visto conquistare da parte della coalizione di Annamaria Damiano il 7% dei voti, per un risultato che si poteva auspicare migliore, nonostante l’impegno delle singole forze politiche e la qualità del programma elettorale, il gruppo “Desenzano in Movimento” – spiega il suo capolista Alessandro Scattolo -  si complimenta per il risultato ottenuto dal candidato sindaco Rosa Leso.
Fermo restando che fino ad oggi al nostro gruppo non è arrivata alcuna comunicazione ufficiale da parte del Partito Democratico per la seconda fase del ballottaggio, “Desenzano in Movimento” auspica in futuro ad un maggiore dialogo tra le forze politiche di centro-sinistra, che questa fase elettorale ha sostanzialmente interrotto, aprendo alla possibilità di un eventuale incontro e di una collaborazione futura, che chiarisca gli obiettivi e le tematiche comuni.
Riconosciamo, però, che allo stato attuale delle cose, in virtù di quelle posizioni che ci trovano divergenti dal Partito Democratico, quali la necessità di attuare un Piano di Governo del Territorio a consumo zero, la netta contrarietà all’intero progetto TAV, in particolare per gli effetti tremendi che avrà sul nostro territorio, oltre all’assenza di chiarezza di su tematiche come quelle dei diritti civili (ad es. registro comunale per il Testamento Biologico), noi di Desenzano in Movimento ci troviamo nella posizione di escludere qualsiasi accordo politico e forma di apparentamento.
Rimane l’auspicio che la città di Desenzano scelga un’amministrazione con una forte sensibilità per la tutela del territorio, e che sia espressione di una reale discontinuità rispetto all’amministrazione uscente”.

“Vogliamo ringraziare – dice Pietro Avanzi candidato sindaco di Desenzao Tricolore – i 403 cittadini desenzanesi che hanno riposto la loro fiducia nell’unica lista veramente autonoma ed indipendente dai poteri forti. Il nostro movimento continuerà ad essere presente e si farà portavoce delle istanze delle frazioni dove abbiamo raggiunto il 10% dei voti. Manterremo una attenta opposizione ad ogni logica di spartizione partitica (che sia partito o civica poco cambia) tenendo fede ai nostri ideali. Siamo dispiaciuti dagli “intrallazzi” dei soliti noti in vista degli apparentamenti, di cui siamo letteralmente schifati. Desenzano Tricolore non appoggerà nessuno ed invita i propri elettori a non votare per gli intrallazzatori”.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design