Il Sen. Achille Serra (UDC) a Desenzano: “Infiltrazioni mafia possibili ovunque ci sia grana, ma qui non abbiamo segnali”.

20120503_183049

In risposta alle polverone sollevato dalle dichiariazioni dell’On. Fabio Granata e dalla Sen. Maria Ida Germontani, candidata sindaco per Desenzano che Passione, ieri a Desenzano è arrivato l’ex Prefetto Sen. Achille Serra (UDC) a sostegno della candidatura a sindaco di Luigi Cavalieri (PD-UDC): “E’ fuori luogo a Desenzano fare campagna elettorale sul tema della criminalità. Se il nuovo sindaco vorrà una mano, io sarò pronto: guai ad abbassare la guardia. Parlare di mafia a Desenzano è patetico”.

“In questo momento – ha poi detto – non c’è un centesimo per aumentare le forze dell’ordine. Bisogna recuperare le migliaia di uomini già presenti: scorte inutili, gli agenti ai centralini, spostando le competende dalla Questura ai Comuni per il rinnovo dei permessi di soggiorno e con comandi unici per Carabinieri, Commissariato, Guardia di Finanza e Polizia Locale, che è da rivalutare perché il vigile è visto come contravventore, ma doverebbe essere un punto di riferimento, un interlocutore tra cittadino e forze dell’ordine tradizionali. Ma tutto questo è inutile se questo Paese non pensa una riforma globale della giustizia con immediatezza del processo e certezza della pena.

“Le infiltrazioni – ha concluso – sono possibili ovunque ci sia la grana, ma da qui a mettere radici c’è un abisso”.

“Mi ha molto meravigliato – commenta la sen. Maria Ida Germontani candidato sindaco con la lista Desenzano che passione – che un politico ed ex servitore dello Stato come il sen. Achille Serra sia intervenuto ieri Desenzano a sostegno di una delibera della Giunta Anelli che autorizza la costruzione di un milione di metri quadrati di nuovi insediamenti abitativi in un Paese che conta soltanto 28000 abitanti. Il fatto poi che una persona così competente nella lotta contro la criminalità organizzata abbia volutamente ignorato quanto affermato anche dall’On. Fabio Granata che, come Vice Presidente della commissione antimafia, certamente può vantare una indiscutibile competenza e purtroppo gli organi di stampa hanno già riportato da tempo notizie di una certa criminalità mafiosa tra il Garda e le terre mantovane”.

Una riflessione personale: la crminalità mafiosa sul Garda c’è, lo dicono le cronache delle operazioni delle forze dell’ordine. A il PRG deve esaurirsi, il PGT prevede nuove case,  nonostante un grande invenduto e quindi le nuove richieste edificatorie potrebbero essere meramente speculative e (sia chiaro che il Comune non avrebbe responsabilità né colpe) eventualmente anche includere degli interessi poco puliti, magari riciclaggio di soldi, che non sarebbe di certo una novità in queste zone. Stasera, per esempio, a Castiglione delle Stiviere (Palazzo Menghini in Via Cesare Battisti 27, ore 21) viene presentato il libro ‘Ndrangheta nelle terre dei Gonzaga di Claudio Meneghetti. EG

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design