In bici sul Garda guidati dallo smartphone: i percorsi cicloturistici su “Garda Bello e Buono” che racconta il paesaggio e luoghi d’interesse

bici

Tutto il Garda in una mano, anzi, sul cellulare, mentre i piedi sono sui pedali. L’entroterra gardesano è un territorio ideale per il cicloturismo e ora sarà più facile scoprirlo grazie al nuovo applicativo smartphone “Garda Bello e Buono”, scaricabile gratuitamente, che propone una serie di percorsi guidati alla scoperta delle meraviglie gardesane, naturali, culturali, ma anche enogastronomiche. Dall’Alto Garda attraverso la Valtenesi, fino all’anfiteatro morenico che abbraccia il lago: ora sono a portata di mano percorsi ciclabili adatti alle famiglie e agli appassionati della bicicletta, per assaporare i prodotti della terra e scoprire la ricchezza artistica e naturalistica del paesaggio che ci circonda. Se non si può guardare lo schermo, niente paura: la nuova “app” vi parlerà, indicando quando svoltare, la tipologia di manto stradale e anche quando è meglio alzare la testa per guardare le bellezze che ci circondano.

L’applicativo, realizzato da Iso ambiente srl per la parte dei contenuti e da Leonardo Pellegrini per il software, è stato presentato l’altra mattina a Villa Brunati a Rivoltella dall’Assessore al Turismo e alla Cultura della Provincia di Brescia, Silvia Razzi, e della campionessa olimpica Paola Pezzo.

La schermata iniziale di “Garda bello e buono”

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design