Garda I Care ogni sabato mattina d’estate porta i turisti alla scoperta di Desenzano.

Museo civico Rambotti - aratro

Garda I Care è un’associazione culturale nata lo scorso anno a Desenzano per mano di un gruppo di studenti universitari desenzanesi mossi dal desiderio di valorizzare e promuovere il patrimonio storico-artistico della città in cui vivono. L’idea di creare un’associazione è maturata col tempo: osservando infatti come il progetto “Desenzano da scoprire” per cinque anni avesse continuato a riscontrare grande successo, si è deciso di organizzare in maniera più ufficiale l’iniziativa. La scelta del nome non è casuale, si vuole richiamare il motto della scuola di don Lorenzo Milani: I Care, mi interesso. Anche loro si interessano, hanno a cuore la loro città, la sua storia e desideriamo raccontarla a tutti coloro che vorranno ascoltarli.

Ogni sabato mattina dal 30 giugno al 29 settmebre propongono una visita guidata e gratuita (in lingua italiana e inglese) di Desenzano attraversando a piedi le vie del centro storico con ritrovo alle 9.20 davanti a Palazzo Todeschini e conclusione per le 12 circa; l’itinerario prevede i luoghi di maggior interesse storico e artistico della città come il Porto Vecchio, piazza Malvezzi, Duomo di S. Maria Maddalena, Villa romana e infine il castello. Quest’anno, in collaborazione con il Comune, è stata inserita nel tour la visita al Museo Rambotti e sono stati quindi organizzati due itinerari con date distinte:

- visita alla piazza Malvezzi, Duomo di S. Maria Maddalena, Museo Rambotti: nei giorni: 30 giugno, 14 e 28 luglio, 11 e 25 agosto, 1 settembre;
- visita alla piazza Malvezzi, Duomo di S. Maria Maddalena, Villa Romana e Castello: 7 e 21 luglio, 4 e 18 agosto, 8, 15, 22 e 29 settembre.

Chiunque desideri conoscere Desenzano o le zone limitrofe può contattarli al 338.1756473 o alla mail gardaicare@libero.it. Il loro sito è www.gardaicare.it.

Trackbacks for this post

  1. Parlano di noi sul Corriere del Garda! |

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design