Chi abita il Garda dovrebbe imparare a conoscere i prodotti di queste terre e saper riconoscere le frodi dei prezzi bassissimi.

olio

L’olio extravergine d’oliva è uno dei prodotti più importanti della cucina italiana e un’interessante parte dell’agricoltura bresciana, che in questo caso si concentra sulla riviera gardesana. A danno della nostrana filiera che lavora un prodotto di alta qualità, sugli scaffali spesso si incappa in frodi. È possibile acquistare oli extravergini a prezzi bassissimi? No, perché in realtà è alquanto probabile che sia olio di semi venduti per olio di oliva oppure un olio deodorato.

“In Toscana sono stati sequestrati clorofilla e altre sostanze che – dice Paolo Baccolo, direttore generale dell’Assessorato all’agricoltura Regione Lombardia – non posso essere usate altro che per “produrre” olio di oliva da olio di semi. L’adulterazione è un problema reale: gran parte dell’olio importato viene trasformato”. “Queste – prosegue Adelio Zeni, sindaco di Puegnago – sono cose che vanno dette. Bisogna capire come i nostri contadini possano vivere coltivando l’olio e la vite. Il primo passo per far vivere i nostri oliveti è che chi abita questo territorio compri il nostro olio”.

L’occasione del confronto è stato il convegno organizzato da Aipol (Associazione interprovinciale produttori olivicoli lombardi) per parlare della revoca da parte di Regione Lombardia – per ridurrre la burocratizzazione – dell’obbligo di presentare domanda alla Camera di Commercio per l’espianto di ulivi.

L’ulivo, come detto dall’avv. Innocenzo Gorlani della Fondazione Centro Studi San Martino, “ha un valore simbolico nella civiltà mediterranea e nel territorio urbanizzato. Eliminare l’autorizzazione all’espianto è un azzardo”. Gli uliveti devono in realtà più che altro difendersi dagli strumenti urbanistici dei Comuni e dalle gole cementizie dei privati. “Se un olivicoltore deve abbattere o estirpare una pianta – commenta Andrea Bertazzi, presidente del Consorzio per la tutela dell’olio extravergine di oliva Garda DOP – lo fa per esigenze agricole. La questione si pone per le speculazioni edilizie con estirpazione selvagge”.

Comunque Coldiretti avrebbe la sua soluzione contro la messa in commercio di intrugli con olio di bassa qualità o contraffatto: “La pianta e il paesaggio si difendono per legge – spiega Mauro Belloli, vicepresidente della federzione bresciana – mentre l’olivicoltura si difende con il reddito. L’origine dell’olio in etichetta è una nostra battaglia. Sugli scaffali della grande distribuzione ci sono oli che evocano il lago, ma i consumatori devono sapere se è gardesano, italiano o estero e magari nemmeno extravergine”.

“Chi abita questo territorio – dice Bertazzi – dovrebbe imparare a conoscere i prodotti di queste terre”. “Noi – spiega Silvano Zanelli presidente Aipol Brescia – abbiamo in mano una Ferrari, dobbiamo solo imparare a guidarla”. EG

10 Comments

  1. Saluti ! Questa è la mia prima visita al tuo blog !
    Siamo un gruppo squadra di volontari e di iniziare una nuova iniziativa progetto in una comunità nella stessa nicchia
    . Il tuo blog ci ha fornito preziose informazioni su cui lavorare.
    Avete fatto un meraviglioso meraviglioso lavoro!

    Also visit my web page vendita semi cannabis

    Rispondi
  2. Grazie di qualsiasi altro magnifico article. Il posto else potrebbero nessuno Tipo di informazioni in tale un ideale metodo modo di scrivere?
    Ho una presentazione successivo settimana, e sono a cerca info.

    Rispondi
  3. Hola ¿te importaría compartir que el blog de ​​plataforma que está trabajando con usando?
    Estoy buscando para iniciar mi propio blog pronto pero estoy teniendo un duro
    selección decidir entre BlogEngine / WordPress/B2evolution y Drupal.
    La razón que pido es porque su diseño y estilo parece diferente entonces la
    mayoría de los blogs y estoy buscando algo completamente único única.
    PS Disculpas para es fuera de tema, pero tuve que pedir!

    Rispondi
  4. Io credo tutto digitato era in realtà molto logico ragionevole
    senso. Ma, ​​considerare, che cosa se ? ha scritto una
    orecchiabile title voglio dire, io non voglio non vogliono dirvi come gestire il vostro blog sito web, tuttavia cosa se ​​ è stato aggiunto qualcosa ?
    che rende la gente vuole altro intendo% BLOG_TITLE% è un po ‘
    noioso. Si deve cerca a Yahoo home pagina e note come scrivere article titoli a grab persone interessati.
    Si potrebbe aggiungere un video o foto o due per ottenere persone interessati su quello che
    ‘hai scritto hai da dire. A mioo parere, si potrebbe rendere blog un po’
    più interessante.

    Rispondi
  5. Votre style est si est très est unique, par rapport à d’autres personnes
    d’autres gens que j’ai lire des choses de. Merci pour quand vous avez, Je vais livre marque ce
    site.

    Rispondi
  6. Wow to było dziwne. Właśnie napisał bardzo długi komentarz,
    ale po kliknięciu submit mój komentarz nie pokazać się.
    Grrrr … dobrze, że nie piszę wszystko od nowa. Byle, po prostu chciałem
    powiedzieć, cudowny blog

    Rispondi
  7. voucher codes scrive:

    Pretty part of content. I just stumbled upon your site and in accession capital to claim that
    I get actually enjoyed account your blog posts. Any way I’ll
    be subscribing on your augment and even I success you get admission to constantly rapidly.

    Rispondi
  8. Gila Motor scrive:

    Useful information. Fortunate me I discovered your website
    by accident, and I’m shocked why this accident didn’t happened earlier!

    I bookmarked it.

    Rispondi
  9. 95Dorcas scrive:

    I must say you have hi quality posts here.
    Your page can go viral. You need initial traffic only.
    How to get it? Search for; Etorofer’s strategies

    Rispondi
  10. Marlys scrive:

    Wonderful beat ! I wish to apprentice while you amend your web site, how could i
    subscribe for a blog site? The account aided me a acceptable deal.
    I had been tiny bit acquainted of this your broadcast provided bright clear idea

    Rispondi

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design