Desenzano, rifare il PGT è impossibile. Rivederlo? Si può.

Uno scorcio del lungolago Cesare Battisti

Rifare il Piano di Governo del Territorio è impossibile, rivederlo si può. Adottato a pochi giorni dal voto amministrativo, la nuova giunta guidata da Rosa Leso sa bene che non può cestinarlo, mancano i tempi tecnici, ma sa che può comunque cambiarlo e a fine giugno ha avviato la procedura per revocare la delibera di quel consiglio comunale riunitosi con una massacrante seduta svoltasi tra il 28 aprile e il 1 maggio.

Non cambieranno le carte propedeutiche, ma si aprirà quel confronto con i cittadini mancato nei mesi scorsi. “Al prossimo consiglio comunale – spiega l’assessore all’urbanistica Maurizio Tira – sarà istituita una consulta non i consiglieri e non per forza con dei tecnici. Sarà una consulta di ascolto che, in tempi forzatamente brevi, raccogliere le varie istanze”.

Le previsioni edilizie inserite ad oggi nello strumento urbanistico sarebbero troppe e Tira spiega la situazione ponendo da una parte gli interessi di natura economica del mercato edilizio e dall’altra quelli del territorio che hanno una natura ecologica: “C’è un vivace mercato immobiliare con esigenze di profitto legittime che il Comune deve far coesistere con il bene comune. Sappiamo che la conseguenza sarà di minori entrate per le casse municipali. La nostra vuole essere una grande operazione di recupero del patrimonio esistente per le esigenze sociali-abitative e anche quelle economiche. Vogliamo togliere gran parte delle aree, se non tutte, per lasciare che si concluda l’edificabilità del Piano Regolatore Generale del 2006”. EG

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design