Il Garda come Lochness, il mostro Bennie tra leggende e cronache.

mostro

Era il 17 agosto del 1965 quando decine di turisti e passanti in prossimità della Baia delle Sirene a Garda assistettero ad un fatto straordinario: di fronte agli occhi terrorizzati dei presenti, una gigantesca creatura acquatica, descritta come un serpente di colore marrone, lungo oltre 10 metri e provvisto di gobbe, affiorò e nuotò a lungo a pochi metri dalla riva.

Lo stesso animale viene poi avvistato nei giorni seguenti in più località, sia sulla sponda veronese che su quella bresciana. Contemporaneamente, le reti di molti pescatori vennero trovate dilaniate da un enorme predatore che divorò svariati quintali delle povere sardelle che lì erano intrappolate.

La notizia creò un’enorme scalpore e girò su molti quotidiani per diverse settimane, poi a poco a poco, i giornali smisero di parlarne. Ma non smisero gli abitanti del lago, che da sempre vociferano dell’esistenza di “qualcosa” che abita le grotte subacquee negli abissi più profondi del lago, là sotto, dove la luce non riesce ad arrivare.

 

Lo storico Grattarolo ne parlava ancora nel ’500 nella sua “Historia della Riviera Benacense”. Alcuni studiosi dell’epoca provarono ad entrare nelle caverne che si aprono sotto l’isola Borghese, ma riaffiorarono immediatamente, dopo aver visto creature mostruose e smisurate che lì avevano posto la propria tana. Esseri che erano ben conosciuti dai frati dell’antico convento che lì un tempo sorgeva, che li temevano a tal punto da non osar di avvicinarsi più all’acqua. Un altro storico, il Coronelli, tre secoli più tardi scriveva di oscure e misteriose voragini che inghiottivano i malcapitati che vi passavano sopra.

Gli avvistamenti,più o meno eclatanti,continuarono e continuano tuttora: racconti di pescatori e dicerie di paese, che parlano di ombre smisurate sotto la superficie, pinne mostruose, anatre, cigni e addirittura cani spariti di colpo mentre nuotavano, trascinati sotto da “qualcosa”. Il lago di Garda, dà sempre dispensatore di prosperità per le genti rivierasche,a volte mostra quindi delle tinte fosche.

Ma davvero le sue profondità possono celare la presenza di animali di grandi dimensioni?Sicuramente esistono grandi lucci tra i canneti che possono raggiungere il metro e mezzo di lunghezza. Ancora lontani dalle dimensioni dei presunti mostri… Pesci siluro e storioni, anch’essi presenti nelle acque lacustri, possono tranquillamente superare i 3 metri di lunghezza. Voraci, ma innocui per l’uomo. Pochi anni fa il quotidiano “Bresciaoggi” diede notizia dell’avvistamento di un esemplare di siluro di oltre 5 metri a 25 metri di profondità da parte di due sub professionisti, a largo di Gargnano, sulla sponda bresciana.

Nel 2007 l’ennesimo avvistamento ,da parte di un pescatore, di fronte a Villa Canossa, a Garda… e negli scorsi anni in un casolare diroccato vennero ritrovati gli arnesi di un presunto “cacciatore di mostri” giunto nella zona. Il fatto ha ispirato un docufilm. E le voci continuano.

Quale sia la verità riguardo ai misteriosi abitatori delle profondità lacustri forse non la sapremo mai… E come il suo lontano e altrettanto innafferabbile cugino scozzese di Loch Ness, la nostra Bennie (da Benaco, altro nome del Garda) continuerà a nuotare indisturbata, affiorando di tanto in tanto, tra le brume mattutine del lago.

Armando Bellelli

12 Comments

  1. When someone writes an article he/she keeps
    the image of a user in his/her brain that how a user can know it.
    Therefore that’s why this post is great. Thanks!

    Rispondi
  2. seals scrive:

    Thank you for the magnificent blog post.

    Rispondi
  3. I wanted to give you a quick thank you for this brilliant information!

    Rispondi
  4. Albert scrive:

    I want to express you a quick thanks for this beneficial info!

    Rispondi
  5. Janet scrive:

    Howdy, this really is such an amazing subject to learn about.

    Rispondi
  6. I am genuinely grateful to the holder of this website who has shared this impressive article
    at at this place.

    Rispondi
  7. My brother recommended I would possibly like this blog. He was entirely right.
    This publish actually made my day. You cann’t consider just
    how much time I had spent for this information! Thanks!

    Rispondi
  8. Jens scrive:

    Hmm it seems like your site ate my first comment (it was extremely long) so I guess I’ll just sum it
    up what I had written and say, I’m thoroughly enjoying your
    blog. I as well am an aspiring blog writer but
    I’m still new to everything. Do you have any tips for
    first-time blog writers? I’d definitely appreciate
    it.

    Rispondi

Trackbacks for this post

  1. "Daltramontoallalba.it" – Mystery News » Blog Archiv » Il Garda come Lochness, il mostro Bennie tra leggende e cronache
  2. Il Garda come Lochness, il mostro Bennie tra leggende e cronache ... | Lago di Garda | Scoop.it
  3. Il lago di Garda come Loch Ness? Si cerca Bennie

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design