Letto per voi… Rassegna mensile di libri a cura di Veronica Oliosi

leggere1

 A certe perdite non ci si abitua mai, nemmeno dopo tanto tempo. Fabrizio De André se n’è andato più di tredici anni fa, ma il vuoto che ha lasciato è ancora immobile, enorme, quasi tangibile, non solo nel mondo della poesia e della musica, ma soprattutto nelle persone che sentivano nei suoi versi le parole di chi non ha voce. Perché tanto, forse troppo, si è scritto e detto su di lui, ma su una cosa davvero non si può obiettare: Fabrizio De André ha vissuto, amato e raccontato le realtà degli ultimi, degli emarginati, di coloro che rimangono ai bordi dell’infinito, ovvero talmente lontani dal mondo che sembrano appartenere a un’altra natura.

Ed è proprio “Ai bordi dell’infinito” (Chiarelettere, pp. 222, € 14,50) il titolo della nuova raccolta di testimonianze e saggi sul pensiero di De André che, come si coglie da queste pagine, ha ispirato progetti e laboratori per disabili e carcerati, ha posto interrogativi per distruggere i pregiudizi sull’Altro, ha costruito ponti e relazioni tra mondi apparentemente inconciliabili. Firme più o meno famose scrivono del loro rapporto con Faber, di come la sua poesia ha cambiato la loro vita, il loro lavoro, la loro missione, di come le sue parole hanno messo in discussione il concetto di giustizia, di uguaglianza, di Dio, di come oggi c’è bisogno di qualcuno che esprima l’amore , la pace e il perdono, come solo lui sapeva fare.

Un giorno questo dolore ti sarà utile” (Adelphi, pp. 206, € 10,00) potrebbe sembrare un verso di Fabrizio De André perché trasmette la speranza e la trasformazione che scaturiscono dalla sofferenza, ma in realtà è un titolo potente per un libro un po’ diverso.

Oltre che dal titolo, sono stata incuriosita dalle recensioni e dalla fortuna di quello che viene considerato il capolavoro di Peter Cameron, e dalla fama del film di Roberto Faenza recentemente uscito nelle sale cinematografiche.

La storia del diciassettenne James, in piena crisi adolescenziale, descrive bene e con un’acuta ironia, le aspettative che la famiglia e la società di oggi riversano sui giovani, che spesso si trovano a vivere la vita che gli altri si aspettano, senza lasciare spazio ai loro desideri.

James, però, è un ragazzo sensibile e molto intelligente che ha la forza di ribellarsi alle apparenze e al conformismo e che riuscirà, anche grazie al rapporto con alcune persone speciali, a trovare se stesso e un significato alla sua angoscia.

Per chi, come me, ama “Il giovane Holden”, il libro di Cameron offre una lettura attuale di quel disagio che alcuni descrivono come disturbo, ma che forse altro non è che la vera visione di ciò che ci circonda, perché ,come diceva il grande Salinger, la gente non si accorge mai di nulla.

Per suggerimenti e opinioni scrivetemi a veronica@libreriabacco.com

 

5 Comments

  1. It’s a shame you don’t have a donate button! I’d
    without a doubt donate to this brilliant blog! I suppose for now i’ll settle for bookmarking and adding your RSS feed to
    my Google account. I look forward to fresh updates and will share this website with my Facebook
    group. Chat soon!

    Rispondi
  2. digital art scrive:

    Hey there! I know this is kinda off topic however
    , I’d figured I’d ask. Would you be interested in trading links or maybe guest writing a blog article or
    vice-versa? My site covers a lot of the same subjects as
    yours and I think we could greatly benefit from each other.
    If you’re interested feel free to shoot me an e-mail.
    I look forward to hearing from you! Excellent blog by the way!

    Rispondi
  3. Thanks designed for sharing such a good idea, article is good, thats why
    i have read it fully

    Feel free to visit my blog post; spilleautomater norske

    Rispondi
  4. www.linguee.com scrive:

    Ciao ​​lì , ho scoperto sito via allo stesso tempo come ricerca a comparabili topic ,
    sito web venuto su, sembra appare grande . Ho segnalibro nei miei google bookmarks .

    Ciao ​​lì , semplicemente diventare a conoscenza di via Google , e trova che è veramente informativo
    . Sono andando a stare attenti per Bruxelles. Io grato quando procedere a questo futuro .
    Molti persone saranno out del scrittura . Cheers!

    Also visit my weblog – cannabis semi, http://www.linguee.com,

    Rispondi
  5. My partner and I stumbled over here coming from a different page and thought I may as well check things out.
    I like what I see so now i am following you.
    Look forward to going over your web page yet again.

    Rispondi

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design