Terme di Sirmione: nomina di due consiglieri e approvazione del bilancio del 2011 che si è chiuso con un fatturato di 27,5 milioni di euro.

Terme di Sirmione_Centro Benessere Termale Aquaria

L’Assemblea di Terme di Sirmione S.p.A. ha approvato una modifica statutaria che porta a 11 il numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione. I due nuovi Consiglieri, che integrano il Consiglio in carica, sono il Dottor Giovanbattista Cerioli ed il Dottor Alberto Calandri.

L’Assemblea ha poi approvato il Bilancio di Esercizio 2011 che presenta risultati complessivamente positivi. L’Azienda archivia l’anno con un fatturato di 27.526.000 euro, ottenendo un incremento di circa 6% rispetto al 2010 e un utile netto di 1.852.000 euro, dopo ammortamenti per 3.800.000 euroe imposte per 1.289.000 euro. La crescita dell’EBITDA a 7.149.000 euro pari al 25,98 dei ricavi, completa il quadro dell’esercizio 2011. La Società ha inoltre illustrato il primo Bilancio Consolidato con la società Turismo e Congressi Sirmione del Garda S.r.l., di cui detiene il 100% del capitale sociale, che chiude con un utile netto di gruppo di 1.792.000.

Nel 2011, il Consiglio di Amministrazione nominato nel maggio dello stesso anno e che vede Presidente il Dott. Giovannimaria Seccamani Mazzoli, Vice Presidente e Amministratore Delegato il Dott. Giacomo Gnutti e Consigliere Delegato il Dott. Silvio Valtorta ha adottato scelte gestionali di particolare significato per conseguire risultati di crescita e mantenimento di posizioni in un mercato molto competitivo e in un contesto economico finanziario di grave crisi.

Tali scelte hanno riguardato:

        una revisione dell’organigramma mediante l’inserimento di nuove figure professionali per quanto riguarda la Direzione Sanitaria e la direzione del settore ospitalità, valorizzando nel contempo figure professionali presenti in Azienda.

        L’insediamento di un nuovo Comitato Scientifico multidisciplinare composto da eminenti docenti universitari, volto a sviluppare innovazione, ricerca e un approccio più moderno alle terapie termali.

        L’incentivazione delle iniziative a favore del territorio e il consolidamento della collaborazione con i suoi principali protagonisti, l’Amministrazione Comunale e l’Associazione Albergatori e Ristoratori di Sirmione, con i quali sono state stipulate delle convenzioni particolarmente vantaggiose. Nel corso dell’Assemblea è stata, inoltre, sottolineata l’apertura della Società a favorire un contratto di somministrazione dell’acqua termale a strutture alberghiere della penisola catulliana. L’accordo, di portata storica per il territorio sirmionese, è subordinatoall’autorizzazione delle autorità competenti e all’elaborazione di un piano di fattibilità tecnica.

I positivi risultati del bilancio 2011 hanno confortato la Società nella scelta di avviare un impegnativo piano di investimenti per rispondere sempre più alle aspettative della clientela pur in presenza di uno scenario incerto per quanto riguarda la stagione 2012 soprattutto per effetto della perdurante crisi economica dei paesi dell’area euro.

Gli investimenti avviati nell’ultima parte del 2011, e di fatto conclusi in questi giorni, hanno comportato una spesa di circa 6 milioni di euro di cui 2,1 milioni contabilizzati nel Bilancio 2011. Gli interventi hanno riguardato tutti i settori aziendali.

Nell’area termale si è operato un innalzamento dello standard di accoglienza e l’estensione dei servizi offerti: in primavera 2012 è stato aperto il nuovo Servizio di riabilitazione con la realizzazione di cabine per terapie fisiche, palestra, spogliatoi e servizi; è stato potenziato il Reparto audiometrico e rinnovato il Reparto fanghi e bagni con aree relax e spogliatoi. All’esterno delle Terme Virgilio è stato ampliato il parco, creata un’apposita area giochi attrezzata per i bambini e rinnovato il parcheggio riservato ai clienti – 100 posti auto e 3 vicini all’ingresso riservati ai soggetti diversamente abili.

Nel settore alberghiero è stato ampliato ed ammodernato il reparto benessere termale Aquaria Club all’Hotel Sirmione che ha triplicato il suo spazio. È stato completato un importantemiglioramento di tutti e tre gli hotel termali: rinnovate circa 50 camere.

Nel Centro Benessere Termale Aquaria è stato introdotto un nuovo approccio tariffario, che ha richiesto il cambio del sistema gestionale, e un guardaroba elettronico raddoppiandone la capienza.

Anche il turismo business e congressuale gode di nuovi servizi grazie alla presenza del PalaCreberg Sirmione, il palazzo dei congressi di Sirmione.  Nel corso del 2011 Terme di Sirmione,divenuto socio unico della predetta società, è stata attiva nella gestione della struttura congressuale. Il PalaCreberg si pone come un centro al servizio della comunità e del territorio sia a livello turistico che economico tutto l’anno.

L’organico di Terme di Sirmione riflette e conferma il forte legame territoriale dell’Azienda e l’impatto di questa sull’occupazione locale. Il personale nel 2011 ha raggiunto, per effetto della stagionalità, la punta massima di 350 dipendenti, la quasi totalità residente a Sirmione e nei comuni limitrofi, di cui il 59,7% composto da personale femminile.

 ”I risultati sostengono la propensione dell’Azienda agli investimenti”, afferma Giovannimaria Seccamani Mazzoli, Presidente di Terme di Sirmione S.p.A. “La Società risponde alla crisi economica con un importante impegno verso lo sviluppo e il miglioramento. Siamo convinti, infatti, che la qualità e l’ampiezza dei servizi offerti siano indispensabili per continuare a rimanere un riferimento nel mercato. In questo contesto”, prosegue il dottor Seccamani Mazzoli, “lavorare insieme al territorio per creare un sistema turistico attraente tutto l’anno, valorizzando le risorse disponibili tra cui l’acqua termale, e per caratterizzare la destinazione Sirmione in Italia e all’estero è strategicamente fondamentale.”

“In quest’ottica è da interpretare l’implementazione del numero dei Consiglieri di Amministrazione della Società che, con i due nuovi ingressi, vede ampliare le competenze professionali in seno al Consiglio stesso”.

 

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design