I giardini del Benaco: RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL PAESAGGIO E DEL GIARDINO

salò 2011 02

31 agosto e 1 settembre – 15 e 16 settembre – 22 e 23 settembre

Convegni e workshop con esperti di fama internazionale, esposizioni del settore botanico e degustazioni di tipicità enogastronomiche gardesane. Sul Garda Bresciano, in 4 paesi suggestivi, con una storia lunga 3 fine-settimana, uniti dal filo conduttore “Turismo, Agricoltura, Paesaggio”.

 “Il paesaggio svolge importanti funzioni di interesse generale, sul piano culturale, ecologico, ambientale e sociale e costituisce una risorsa favorevole all’attività economica e… se salvaguardato, può contribuire alla creazione di posti di lavoro” (Convenzione Europea del Paesaggio).

 L’incipit che apre “I Giardini del Benaco”, rassegna internazionale del paesaggio e del giardino che in sequenza temporale coinvolgerà 4 perle del Garda Bresciano: Gardone Riviera, Limone, Puegnago e Salò. Una rassegna che, con la sua III edizione, vuol affermare l’unicità di un territorio che, grazie al suo clima mediterraneo, si fregia di un’antica tradizione botanica. “I Giardini del Benaco” dà appuntamento sul lago più grande d’Italia ad esperti del settore ma anche alla curiosità ed alla voglia di sapere del pubblico più articolato. L’intenso programma prevede un susseguirsi di convegni e workshop con momenti di incontro e di confronto tra esperti progettisti ed imprenditori di fama internazionale, bookshop, vernissage fotografici, una mostra-mercato dedicata al mondo del verde e degustazioni di prodotti tipici di questa terra…

 In 3 fine-settimana, sul finire dell’estate, quando la movida estiva si sta rilassando: il primo appuntamento, il 31 agosto ed il 1° settembre, a Puegnago del Garda, che, in abbinamento alla sua 36ma Fiera dedicata all’olio Casaliva ed al vino Groppello, promuove 2 giornate di studio e di incontro con la partecipazione di autorevoli relatori, tra i quali: Domenico Luciani (Fondazione Benetton Studi Ricerche di Treviso), Darko Pandakovic (docente del Politecnico di Milano), Mauro Agnoletti (docente dell’Università di Firenze e coordinatore Gruppo di lavoro sul Paesaggio del Ministero delle Politiche Agricole), Marco Devecchi (docente dell’Università degli Studi di Torino e coordinatore rete degli osservatori del Paesaggio del Piemonte), Maurizio Ori e Luca Baroni esponenti dell’Aiapp (Associazione italiana architetti paesaggisti), Judith Wade di Grandi Giardini Italiani, rappresentanti della Coldiretti, giornalisti di settore, agronomi ed operatori turistici.

Sabato 1 il noto paesaggista Ermanno Casasco terrà una relazione su “Esperienze di progettazione di giardini privati e spazi pubblici e il modello del paesaggio agricolo”.

 Da Puegnago a Salò dove il 15 ed il 16 settembre vanno in scena due appuntamenti: un workshop riservato a professionisti e studenti coordinato dal progettista milanese Ermanno Casasco che ha come obiettivo la sistemazione della storica piazzetta S. Antonio di Salò ed una mostra-mercato sul lungolago del florovivaismo e dell’arredo-giardino con espositori provenienti da tutta Italia con prodotti dell’agricoltura locale.

 Da Salò a Gardone Riviera che, il 22 ed il 23 settembre, nella splendida location di Villa Alba ospita 2 giornate di confronto e di esperienze con professionisti internazionali e figure di assoluto rilievo. Tra gli altri, Domenico Luciani e Darko Pandakovic che relazioneranno delle giornate di studio di Puegnago, Udo Dagenbach paesaggista tedesco, Daniel Vasini dello studio olandese West8, Valerio Morabito docente dell’Università di Reggio Calabria e alla University of Pennsylvania School of Design (USA), Luciano Pia architetto torinese, Andreas Kipar dello studio Land di Milano, le paesaggiste Elena Stevanato e Anna Kauber, giornalisti, fotografi e critici d’arte. Nel corso delle due giornate, nella stessa sede una mostra fotografica di Antonio Attini sul paesaggio, la presentazione da parte dello studio Pedrotti di Trento dell’opera artistica ed architettonica “Il Carapace” di Arnaldo Pomodoro e “dulcis in fundo” l’esperienza inglese di Nigel Dunnett che ha progettato il Parco Olimpico di Londra 2012 e quella di James Basson con Clemence Chupin all’ultimo Chelsea Flower Show di Londra.

 In contemporanea, sul lungolago di Limone sul Garda, meta gettonata del turismo lacustre, esposizioni e degustazioni di tipicità gardesane saranno ambasciatrici dell’iniziativa nelle stesse 3 date della rassegna. L’organizzazione è curata da Marinella Mandelli, biologa milanese e coordinatrice scientifica della rassegna e dalla direzione del Giardino Botanico Fondazione “André Heller” di Gardone Riviera, con la collaborazione di Francesco Merlo e Andrea Vigetti, agronomi dell’Università di Torino, per volere delle amministrazioni pubbliche gardesane.

 Il tutto per far squadra sul Garda Bresciano. In un insieme legato dal filo conduttore “Turismo, Agricoltura, Paesaggio” che sottende una intrinseca relazione tra l’attività primaria gardesana, quella turistica, la produzione agricola e i paesaggi in cui è localizzata. Facendo della cooperazione tra uomo e natura una necessità. La rassegna gode del Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e degli Assessorati a Paesaggio Agricoltura e Turismo della Regione Lombardia, dell’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Brescia, della Comunità del Garda, della Riviera del Garda dei Limoni e dei Castelli, dell’Associazione Grandi Giardini Italiani, dell’Aiapp, del Consorzio Alberghi Riviera del Garda, dell’Associazione Maestri di Giardino, dell’Associazione Florovivaisti Bresciani e della partnership di Villa Alba e Villa Eden di Gardone Riviera e dello Travel Charme Hotel e Resort di Salò.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design