PADENGHE: CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI PIANTE DI OLIVO SU TERRENO COMUNALE

olivo_pianta

Il Comune di Padenghe sul Garda ha deciso di affidare la coltivazione delle piante di olivo a dimora in appezzamenti di terreno comunale, con un apposito bando che si può scaricare dalla home page del suo sito www.comune.padenghesulgarda.bs.it, nella sezione comunicazioni, o richiedere all’Ufficio Tecnico Comunale ( tel 030 999 56 30), dove per altro è possibile anche ricevere informazioni sui requisiti necessari, le modalità di coltura e ritirare la modulistica da compilare. Si tratta di 320 piante ubicate in 27 lotti che possono essere affidate a Cittadini residenti, Associazioni di Volontariato Sociale, Aziende Agricole o Titolari di partita I.V.A. nella misura massima di 100 piante per assegnatario. Chi riceve in affido gli olivi, per cinque anni, deve curare a proprie spese il mantenimento in efficienza e produzione delle piante e la pulizia del lotto. Trascorso il periodo iniziale, il rapporto si intenderà tacitamente rinnovato di anno in anno, se non interverrà da una delle due parti la disdetta da comunicarsi con almeno tre mesi di preavviso.

Il Comune non fornisce attrezzature e, per effetto della concessione, è automaticamente esonerato da ogni responsabilità derivante dallo svolgimento dell’incarico. In cambio i concessionari godranno dei frutti degli olivi. Con questa decisione l’Amministrazione Comunale ha inteso assicurarsi, a costo zero per la collettività, la cura delle piante, che purtroppo in alcuni casi erano abbandonate a se stesse e sprecavano i loro frutti pregiati. Inoltre ha stabilito regole certe e  trasparenti per l’assegnazione, che prima avveniva in via informale e senza un’adeguata comunicazione ai soggetti potenzialmente interessati. Coltivare un olivo comporta impegno e dedizione, ma la qualità dell’olio extravergine che si ricava, vale la fatica spesa. Chi fosse interessato, deve presentare domanda in busta chiusa, spedendola per posta o consegnandola direttamente all’Ufficio Protocollo, entro e non oltre il 29 ottobre 2012 alle ore 13,00. In caso di sovrapposizione delle richieste e parità di requisiti faranno fede la data del timbro postale o l’ordine cronologico nella numerazione del protocollo comunale.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design