Il Consorzio Valtènesi debutta al Merano Wine Festival – Nove aziende rappresenteranno il territorio nello stand consortile alla manifestazione in programma da sabato 10 a lunedì 12 novembre

Sante Bonomo 2

Nuovo prestigioso riconoscimento per il Consorzio Valtènesi: a pochi giorni dall’ufficializzazione del nuovo nome, votata dall’assemblea straordinaria dei soci, l’organismo consortile presieduto da Sante Bonomo sbarca per la prima volta nella prestigiosa arena del Merano Wine Festival, una delle più autorevoli rassegne enoiche nazionali in programma da sabato 10 a lunedì 12 novembre. Ben nove le aziende che nel corso della tre giorni saranno protagoniste nello stand consortile per rappresentare – con il Valtènesi doc – colori e sapori del territorio: nella giornata di sabato 10 spazio all’agricola San Giovanni di Raffa di Puegnago oltre che a Civielle-Cantine della Valtènesi e della Lugana e Costaripa di Moniga; domenica toccherà a Citari di Desenzano, Monte Cicogna di Moniga e Zuliani di Padenghe; infine lunedì parteciperanno anche l’agricola Provenza di Desenzano, Avanzi di Manerba e Le Sincette di Polpenazze.

La presenza istituzionale a Merano arriva a coronamento di un’annata particolarmente intensa per i produttori del Consorzio: dopo l’entrata in vigore della nuova Doc in occasione della vendemmia 2011, quest’anno il Valtènesi ha fatto il suo debutto ufficiale in due tempi sul mercato, prima con il Chiaretto, arrivato strategicamente in scena il 14 febbraio, giorno di San Valentino, poi con il Valtènesi nell’espressione del rosso, presentato ufficialmente il 14 ottobre in occasione della grande festa di “Profumi di Mosto”.

“Sono stati mesi densi di avvenimenti, di impegni istituzionali e promozionali e di grandi soddisfazioni che ora trovano ulteriore conferma nella partecipazione ad un evento importantissimo come il Merano Wine Festival – afferma il presidente Sante Bonomo-. Credo davvero non ci potesse essere modo migliore per concludere un anno di incontestabili successi, nel quale il Valtènesi, per quanto ancora “neonato”, ha subito saputo imporsi da protagonista nel panorama enologico italiano”.

 

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design