“Ho sparato a Bennie” – Il racconto di un pescatore in apnea che è stato faccia a faccia col mostro del Garda

loch-ness-sub

Gli avvistamenti di una grande creatura acquatica nel lago di Garda continuano.A volte sono recenti, a volte invece risalgono a qualche hanno fa, ma i protagonisti solo adesso trovano il coraggio per parlare, dopo aver visto di non essere “soli”.
Un racconto ci ha colpito in particolar modo.
Una storia che ha dell’eccezionale,che neppure a Loch Ness si è mai sentita di simile . Ma il Sig. Antonio Spallanzani ,sub e nuotatore esperto da decenni ,ha il coraggio di mettere la faccia,senza il timore di non essere creduto e di raccontare la sua straordinaria esperienza.
“Per anni ho fatto caccia sub in apnea . Per fare le gare Nazionali mi venivo ad allenare al lago di Garda . Ho partecipato anche a diverse gare al lago . La mia pesca era Prevalentemente di anguille. Mi è capitato circa 12 anni fà di incontrare ” un’anguilla ” strana “. La testa più grande di quella di un uomo . L’istinto e l’incoscienza del cacciatore mi hanno fatto premere il grilletto e la colpii in testa come normalmente faccio con le anguille . Profondità circa 12 mt. davanti al porticciolo di Castelletto di Brenzone . La reazione della ” BESTIA ” è stata da spavento . Riemersi a ” razzo ” sino alla zavorra dallo spavento … Per alcuni secondi la fiocina ha tenuto . Poi fortunatamente l’animale si è strappato … Raggiunsi la riva e per alcuni minuti mi sono riposato …. Quanto Pesava ? Non sò. Io ho pescato murene e Gronghi di oltre 20 kg. per anni . Questa era secondo il mio parere oltre i …” 100 kg ” ( prudenziale ). Quanto era lunga ? Una parte di circa 3 mt. usciva da rocce e pantano .. Non ho visto la parte con la coda . Durante la lotta si alzò un grande polverone e la mia paura era quella di ricevere un morso …. Non l’ho vista tutta . Raccontai il fatto solo a mia moglie e ad alcuni amici sub che hanno partecipato con me per anni a tante battute di pesca e quindi sapevo di essere creduto , visti i vari risultati . Tornai in quei posti diverse volte e il mio interesse era solo quello di tornare per incontrare la Bestia . Ero ben armato e non pescavo altro per non essere distratto . Attorno al pallone avevo anche un altro fucile e la macchina fotografica sub ( Nikonos III ) per eventualmente documentare . ”

Cosa ha incontrato Spallanzani là sotto?Un pesce straordinariamente grande o una specie acquatica ancora sconosciuta?Domande ancora senza una risposta.
Il mistero del Garda rimane ancora fitto, custodito nella profondità dei suoi abissi.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design