Milano Clown Festival: «Il Matto che salva il mondo»

klown

Con la sua ottava edizione, torna il Milano Clown Festival, festival sul nuovo clown e teatro di strada promosso da Scuola di Arti circensi e teatrali di Milano e diretto da Maurizio Accattato che quest’anno, grazie anche alla speciale compartecipazione del Comune di Milano, coinvolge oltre 70 artisti e compagnie di “nuovo circo” provenienti da tutto il mondo – con ospiti specialissimi che vanno dal più noto duo di clown, gli italiani Donati & Olesen, alla band di Islampunk The Kominas, per la prima volta in Italia – e che animerà la città dal 13 al 16 febbraio, in concomitanza del Carnevale Ambrosiano. Oltre 100 appuntamenti tra spettacoli, eventi speciali, concerti, incontri dedicati alla formazione e alle scuole, tutti ad ingresso libero. Protagonista di quest’edizione di Milano Clown Festival è il “matto che cambia il mondo”, simbolo di innocenza e follia, che sarà particolarmente celebrato nella giornata inaugurale dedicata a Jodorowsky. Parole d’ordine: unione e felicità.

PILLOLE DI PROGRAMMA – La grande kermesse milanese apre proprio oggi con la sua tradizionale anteprima, per l’occasione dedicata ad Alejandro Jodorowsky e alla sua arte: si parte dal Matto e si arriva al Mondo, “quando ci si unisce al mondo non si hanno più nemici”. Il festival avrà poi ufficialmente inizio con la sfilata di Piazza Duomo, giovedì 14 febbraio dalle ore 12, in un’esplosione di colori e suoni con la Mura Saltinbranco, spettacolo che coinvolgerà più di 30 giovani artisti tra ballerini, trampolieri e giocolieri. Ritmi intensi, danza, recitazione e giocoleria: sempre presenti anche Moriss e i PIC Pronto Intervento Clown.

LE COMPAGNIE UFFICIALI – Nei giorni del festival ad ogni ora negli spazi del quartiere Isola sarà possibile assistere a spettacoli. Tra questi, la proposta artistica delle COMPAGNIE UFFICIALI (fuori concorso) è sempre originale. Imperdibili i Fracasse de12 (Francia), tra i massimi esponenti in Europa del genere dance-street-acrobatic-clown: cinque scatenati acrobati travestiti da operatori ecologici armati di ramazza e bidoni per uno show “che spazza via la noia”; l’argentino Emiliano Sanchez, membro del Circo Klezmer, con uno spettacolo di manipolazione di oggetti e clown gestuale. E ancora gli spagnoli Los Kikolas vincitori dell’edizione 2012 a grande richiesta di nuovo al Festival; gli eccentrici Traut Company, band-clown spagnola nonostante indossi il tipico kilt scozzese, e gli italiani Circo Oblak, duo di clown lunatici, un tantino nostalgici ed esplosivi.

GLI SPETTACOLI IN CONCORSO – Tra gli spettacoli, molti ancora sono quelli di artisti giovani che hanno nel Festival una grande possibilità di lancio o di farsi conoscere in Italia provenendo da terre lontane. Quest’anno 10 sono le COMPAGNIE IN CONCORSO per il Gran Premio del Pubblico, il Premio della Giuria e per la prima volta per il Premio della Giuria dei Bambini, dedicato a Don Eugenio Bussa in memoria di Vincenzo Fico.

Moriss_PIC_Picbus 200dpi

PRONTO INTERVENTO CLOWN.. E NON SOLO! – In ogni spazio, alle compagnie del festival in concorso e fuori concorso, si mescoleranno le inarrestabili esibizioni dei Pic Pronto Intervento clown e di Moriss, Maurizio Accattato, direttore artistico del Festival. A loro quest’anno si aggiungeranno i musicisti dell’Orkestra Splendor, presente ogni giorno all’apertura degli spettacoli serali del Circo PIC, guidata dal Maestro Carlo Cialdo Capelli, ospite speciale al festival, con cui in passato ha collaborato componendo delle partiture appositamente pensate per gli spettacoli di nuovo circo. Capelli, compositore ed appassionato di tecnologie elettroniche, ha lavorato tra gli altri con Arturo Brachetti, Carmelo Bene, Marcello Chiarenza, Toni Comello, Eros Drusiani, Tino Schirinzi, Giorgio Gaber, Sandro Luporini, Dario Moretti, Piccolo Teatro di Milano, la Biennale di Venezia. E ancora ad esibirsi ci sarà la Belushi Brothers Band, ispirata ad uno dei grandi ‘matti’ per eccellenza, John Belushi, e Cia Plaf (Spagna) con le performance “Uccelli in Testa (e molto altro)”, spettacolari esibizioni di acconciature creative per comporre, proprio sulle teste del pubblico, le più selvagge pettinature che si possano immaginare.

Gli spettacoli sono a ingresso libero, o piccola offerta libera dentro i colorati cappelli degli artisti secondo il gradimento dello show.

www.milanoclownfestival.it

info@milanoclownfestival.it

Tel.  02 91705029

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design