Il Grand Hotel Gardone dedica una suite a Gabriele d’Annunzio

suite

Soggiornare nelle stanze del Grand Hotel Gardone è un’esperienza unica. Si percepisce l’anelito della storia e degli uomini illustri che l’albergo storico ha ospitato: da re Giorgio di Sassonia a Churchill, da Nabokov a Maugham.

Anche Gabriele d’Annunzio, giunto definitivamente sulla riviera del Garda il 2 febbraio 1921, prese alloggio al Grand Hotel Gardone con la pianista Luisa Baccara e il personale di servizio in attesa che Villa Cargnacco, il futuro Vittoriale, fosse trasformata e arredata secondo le necessità del nuovo «magnifico abitatore».

Fu una scelta strategica, tutt’altro che casuale. Il poeta amava le location prestigiose e il Grand Hotel era, allora come oggi, il più elegante albergo della Riviera. Di certo influì nella scelta dell’esteta d’Annunzio anche lo straordinario giardino a lago, elemento vitale per quel rapporto viscerale che sempre è intercorso tra «sorella acqua» e le dimore del Vate.

La scelta del Grand Hotel, sorto a partire dal 1884 e divenuto presto il più elegante e ambito hotel della Riviera, trova ragione anche nella ricerca, da parte di un d’Annunzio – amareggiato dopo la vicenda di Fiume e già proteso alla nuova impresa della «Santa Fabbrica» del Vittoriale – dell’ispirazione artistica e stilistica per l’allestimento di Villa Cargnacco.

Quando il poeta si poté trasferire nella cittadella monumentale, gli intrecci tra la sua vicenda esistenziale e la storia del Grand Hotel proseguirono. L’albergo divenne una sorta di succursale del Vittoriale. «Succursale dell’Eremo», ebbe a definirlo d’Annunzio. Il poeta vi fece alloggiare gli ospiti di riguardo, i familiari e personaggi di spicco: amici, artisti, politici, legionari e, naturalmente, dame smaniose d’indimenticabili incontri con il Vate.

Per queste ragioni storiche, ma anche affettive, nel 150° anniversario della nascita di d’Annunzio la proprietà del Grand Hotel, la famiglia Mizzaro, celebra il legame tra il poeta e la “succursale dell’eremo” con un’iniziativa che ha valore promozionale e turistico, nonché culturale, artistico e stilistico.

3 Comments

  1. Ho trovato questo blog su google, sto leggendo con gusto tutti i post che riesco… il blog e’ semplicemente fantastico, complimenti.

    Rispondi
  2. Posso solo dire con sollievo che ho trovato qualcuno che sa realmente di cosa sta parlando! Lei sicuramente sa come portare un problema alla luce e renderlo importante. Dovrebbero leggerlotutti per capire questo lato della faccenda.

    Rispondi
  3. I love it when individuals get together and share thoughts.
    Great site, stick with it!

    Rispondi

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design