24 giugno 1859: ancora a San Martino, 154 anni dopo

sansol

A partire dall’edizione 2009, che ne celebrava il 150mo anniversario, la rievocazione della Battaglia di Solferino e San Martino ha assunto carattere annuale ed è cresciuta fino a divenire uno degli appuntamenti di maggiore richiamo dell’inizio dell’estate. L’organizzazione della manifestazione vede collaborare l’amministrazione comunale e la Società Solferino e San Martino, proprietaria e custode del complesso monumentale, per proporre ogni anno uno spettacolo sempre più coinvolgente e suggestivo.

Si tratta infatti, accanto a quella di Magenta, della più significativa rievocazione storica italiana, alla quale concorrono una ventina di gruppi di appassionati italiani ed esteri. La partecipazione del pubblico è sempre stimata in migliaia di spettatori. Un prologo della manifestazione si avrà venerdì 21 giugno nella cornice di Villa Brunati, dove il poeta Mirco Maltauro, introdotto da Mario Arduino, presenterà la sua ultima raccolta “San Martino e altre poesie”. Seguirà un aperitivo sulla terrazza della villa.

Sabato 22, all’interno del complesso monumentale, a partire dalle 14.30 verrà allestito un “Ospitale storico” con rievocatori in costume d’epoca. Possibilità di visite guidate alle attrezzature, tecniche di medicazione e soccorso e didattica sulla nascita della Croce Rossa. Sempre all’interno del complesso, dalle ore 17 dimostrazione delle manovre e delle situazioni di combattimento con la partecipazione del 1° Rgt. Aosta Cavalleria “Real Italiano”: addestramento del cavaliere, tiro d’arma da fuoco, uso dell’arma bianca. La sera, alle ore 21, l’alzabandiera del Tricolore dal pennone della Torre aprirà ufficialmente le manifestazioni. Alle 21.15, davanti al Museo della Battaglia, la Banda cittadina e solisti lirici si esibiranno in un concerto dedicato a Giuseppe Verdi nel bicentenario della nascita. Al termine, pubblico e musicisti brinderanno insieme sull’aria de La Traviata “Libiamo ne’ lieti calici”.

Domenica mattina, mentre a San Martino proseguono le visite guidate, dalle 10.30 il centro di Desenzano sarà animato dalla sfilata dei reparti storici italiani, francesi e austriaci. In piazza Malvezzi verranno raggiunti dalle carrozze con i sovrani, che  passeranno in rassegna le truppe. La banda storica della Guardia Nazionale di Confienza (Pv) si esibirà in un intrattenimento musicale. La rievocazione vera e propria avrà inizio nel parco della Torre domenica alle ore 16, con la partecipazione di oltre 250 figuranti in costume ed armamento d’epoca, oltre a cannoni, cavalli e carrozze. L’edizione di quest’anno prevede un maggiore coinvolgimento del pubblico, che potrà partecipare cantando gli inni nazionali intonati dalla banda cittadina. Alle 17.30 ammainabandiera e chiusura della manifestazione.

Foto © Claudio Garofalo – Tutti i diritti riservati

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design