Prorogata la mostra di Gianpietro Moretti alla Torre Civica di Medole

01. (copertina) Il corpo e l'anima, 2013, bronzo, 40 x 40 x 40 cm

“Il corpo e l’anima”, la mostra dello scultore bresciano Gianpietro Moretti, è stata prorogata per un ulteriore settimana, grazie al successo di pubblico, spostando la data di chiusura dal 20 al 27 ottobre.

La mostra è stata inaugurata alla Civica Raccolta d’Arte di Medole (MN) sabato 28 settembre 2013, presso la Torre Civica di Piazza Castello, nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio.

L’esposizione, inoltre, rientra nelle iniziative del progetto delle Terre dell’alto mantovano, e gode del sostegno della Fondazione Cariplo e dell’Assessorato alla Cultura di Medole.

Gianpietro Moretti è nato a Brescia nel 1955. Figlio d’arte (il padre Erisilio fu un grande scultore), Moretti ha frequentato il Liceo artistico Statale a Bergamo e l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Nella sua ricerca ritornano costanti le simbologie dei contrari: maschile e femminile, pieno e vuoto, positivo e negativo, yin e yang, ombra e luce come principi costitutivi dell’universo e anche come “segni” della loro complementarietà. “L’artista, di deciso temperamento artistico espone tuttavia con moderazione i suoi lavori, preferendo rinnovare continuamente la sfida con se stesso nel suo laboratorio, dove si confronta con varie esperienze figurative e con materiali con cui ha dato prova di competenze notevoli” (da un testo critico di Anna Maria di Paolo).

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design