Valtenesi con Gusto: un viaggio in otto tappe alla scoperta dei sapori del Garda

valtenesi gusto

Un viaggio in otto tappe, a chilometraggio limitato e una sola deviazione ‘cittadina’, in attesa di quello che poi sarà l’atteso concorso primaverile dedicato all’Olio Garda DOP, la produzione gardesana che, con il vino, si fa “autoctona per eccellenza”. Tutto pronto per la decima edizione di Valtenesi con Gusto, la rassegna enogastronomica che accompagnerà la Valtenesi e i dintorni dal 29 novembre al 18 aprile, e che fin dalle origini non ha mai nascosto le sue caratteristiche ‘territoriali’, guadagnandosi di diritto la denominazione di “primo tour gastronomico a chilometro zero della Provincia bresciana”.

Qualche chilometro in realtà lo si farà, ma solo per raggiungere gli otto selezionati ristoranti che ospiteranno altrettante gustose cene, il cui motto non sarà soltanto uno ma bensì tre: la condivisione del territorio, l’utilizzo prodotti locali più caratteristici, la valorizzazione e la riscoperta della cucina semplice e tradizionale. Ai blocchi di partenza allora con l’Osteria Suer&Garbino di Moniga, che presenterà ai commensali il coregone all’olio, piatto tipico che  più tipico non si può della tradizione monighese, reinterpretato appositamente dallo chef Saulo Della Valle proprio nel corso dell’ultimo Vinitaly.

A seguire, il 13 dicembre, ci si dirigerà verso l’Osteria della Cantina di Villa Pasini a Raffa di Puegnago, per riscoprire i sapori della gallina lessata e ripiena, che anticiperà il terzo appuntamento, questa volta in città, al Lorenzaccio di Brescia dove toccherà allo chef Mario Puccini esaltare i sapori della gastronomia locale. Il 31 gennaio l’appuntamento sarà invece all’Antica Cascina San Zago di Salò, in compagnia dello chef di fama internazionale Carlo Bresciani e di alcune prelibatezze come il risotto allo zafferano di Pozzolengo, o il persico profumato di all’arancia e finocchio.

Quinta cena ancora in Valtenesi, il 28 febbraio all’Osteria dei Poeti di Manerba, ‘inebriata’ dai profumi del tartufo gardesano, prima di un salto in latitudine, a Gardola di Tignale per il penultimo appuntamento, all’Osteria La Miniera. Gran finale in piazza San Bernardino a Manerba, nella vineria Il Gusto quale ‘volto informale’ del ristorante Il Capriccio, e a ‘vincere la partita’ sarà ancora il coregone, affumicato e ‘decorato’ con maionese di mare e crostini ‘al nero’.

Un decimo compleanno niente male, in cui gli chef saranno finalmente ‘liberati’ dalle stelle e dalle menzioni, per dare emancipato sfogo alla propria creatività, affiancati dal vero protagonista, il prodotto degli uliveti gardesani. Tutte le cene hanno un prezzo di 30 euro, la prenotazione è gradita e consigliata. Il programma completo su www.valtenesicongusto.it, o in migliaia di brochure che distribuite lungo il Garda, e nei dintorni.

Alessandro Gatta
Bresciaoggi

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design