Pronti, via! Apre i battenti la 56ma Fiera Regionale di Lonato

Foto3BS Lonato ridotta

Pronti, via. La Fiera di Lonato si prepara ad aprire i battenti per la tre giorni più attesa, che come di consueto accompagna la nuova stagione fieristica provinciale e regionale. Il ‘maledetto’ maltempo purtroppo si è fatto vivo, di nuovo, implacabile come sempre: e se l’anno scorso la giornata inaugurale vera e propria, anche quest’anno prevista per sabato mattina, era stata appena ‘sfiorata’ dalla caduta della neve, quest’anno sarà bagnata, per forza. Inaugurazione bagnata, inaugurazione fortunata?

La 56ma Fiera Regionale si annuncia comunque da record, o quasi. Oltre 250 espositori, lungo circa 6500 mq di area espositiva, di qui almeno un migliaio al coperto, negli spazi del nuovo palazzetto dello sport: e proprio lì, un po’ a sorpresa, potrete trovare (per la prima volta) lo stand de Il Corriere del Garda. Di seguito, giustamente, qualche ‘pillola’ di programma.

Prima novità 2014: il concorso per gli espositori. In tempo di crisi il comitato ha deciso di premiare gli standisti che parteciperanno alla 56ª Fiera e porteranno in vetrina, a Lonato, i loro prodotti. Alla fine della manifestazione, domenica 19 gennaio, saranno estratti fra tutti i partecipanti regolarmente iscritti all’evento tre fortunati vincitori che riceveranno in premio uno spazio espositivo gratuito da utilizzare nella successiva edizione (2015).

La kermesse sarà inaugurata con il Gran Galà Show al Teatro Italia, serata di cabaret con Andrea Catavolo da Radio Studio Più e ospite la giovane cantante lonatese Alessia Panza. Lo spettacolo come sempre a ingresso libero sarà presentato da Vincenzo Regis venerdì 17 gennaio alle 21. Sabato 18 alle 10.30 ci sarà il taglio del nastro ufficiale con la presenza dell’assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia Gianni Fava, le autorità civili, militari e religiose della città, la Banda cittadina di Lonato (alla rotonda di via Garibaldi, zona scuole) e poi due giorni pieni di eventi legati al mondo dell’agricoltura, in modo particolare, ma anche proposte culturali, mostre e convegni vari, gare gastronomiche, momenti sportivi e goliardici, iniziative commerciali e d’intrattenimento per ogni età. Non mancheranno le tradizionalissime gare del chisöl de la me nóna e del salàm pö bù de Lunà (valutazione del miglior chisöl – dolce tipico – e del salame più buono) che si concluderanno con le premiazioni in piazza Martiri della libertà domenica alle 19, subito dopo le premiazioni del 5° Concorso di pittura organizzato da Gienne (esposizione delle opere in concorso nell’aula magna della scuola media “C.Tarello”). Torna anche la mostra del ciclo e motociclo d’epoca e ricambi nella palestra della scuola “C.Tarello”.

Osso dello stomaco e raperonzoli rappresentano l’orgoglio Deco di Lonato del Garda, che anche in questa edizione punta sulla cucina di una volta nonché sui genuini, semplici ma gustosi sapori del territorio. Con una deliberazione unanime, il Consiglio comunale lonatese ha votato lo scorso anno il completamento dell’iter per l’istituzione della Denominazione comunale d’origine per i prodotti locali come l’òs de stòmech, un salume che si produceva una volta nelle campagne di Lonato e veniva consumato nei momenti di festa, direttamente nei campi o durante la trebbiatura e la vendemmia. Mente per i raperonzoli il disciplinare per la Deco è in fase di approvazione. Anche quest’anno un osso dello stomaco “da Guinness dei primati” sarà esposto in piazza Martiri della libertà a Lonato, durante la fiera, come anticipo della risottata domenicale. E non dimentichiamo che, fino al 13 febbraio, continua il circuito gastronomico “Töt porcèl”: un invito a provare nei ristoranti di Lonato i vari menù a base di carne di maiale, dagli antipasti ai secondi fino al dolce (prezzi variabili, da 15 a 40 euro a persona, caffè e bevande incluse).

Per il programma completo SFOGLIA IL GIORNALE (il Corriere del Garda di gennaio, con tanto di Speciale Fiera!)

Trackbacks for this post

  1. Happy Hour by Corriere del Garda @ Fiera di Lonato! | Il Corriere del Garda

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design