Desenzano: ECG a scuola per prevenire la «morte cardiaca improvvisa»

ecg lions dese

Lunedì 10 febbraio, alla presenza del Sindaco Rosa Leso, nella sala dell’ Orologio del Municipio si è tenuta la cerimonia di consegna da parte del Lions Club di Desenzano di tre kit elettrocardiografici agli istituti superiori cittadini. Il Lions Club era rappresentato dal past president Giuseppe Lanfranchi e dal cardiologo dott. Franco Pesciantini; per le scuole erano presenti i dirigenti Francesca Subrizi (IPSCT Bazoli-Polo, Francesco Mulas (Liceo Bagatta) e Matteo Dalla Torre (IPPSAR Caterina De’ Medici).

In Italia, nella popolazione generale, la casistica dimostra che la morte cardiaca improvvisa è tra le prime cause di decesso; i numeri parlano di circa 80.000 morti l’anno, di cui più dì 1.000 sono giovani di età inferiore ai 35 anni.

La morte improvvisa è un problema di drammatica attualità fra i giovani tra i 16 e i 18 anni, soprattutto tra quelli che praticando attività sportive saltuarie non sono sottoposti ad alcun controllo cardiologico, come invece è richiesto per legge per chi svolge attività agonistica.

Molte patologie non note, legate a difetti congeniti o malattie genetiche, possono non essere individuate per tempo e provocare, durante l’attività sportiva, alterazioni della funzione cardiaca tali da scatenare aritmie ventricolari maligne che possono portare ad un arresto improvviso del cuore.

Risulta quindi vincente il lavoro di prevenzione, come lo screening della popolazione scolastica attraverso un dispositivo medico di registrazione ECG, finalizzato all’identificazione dei soggetti a rischio, permettendo così di portare alla luce quei casi particolari che altrimenti rimarrebbero ignorati fino all’evento fatale.

Il progetto è stato avviato nel 2012/2013 dal Lions Club Desenzano del Garda e della Riviera Host in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale, i Comuni di Salò, Gardone Riviera, Desenzano del Garda ed alcune scuole superiori. Il monitoraggio si svolgerà nelle palestre delle scuole di riferimento durante le lezioni di educazione fisica.

Il progetto è unico nel suo genere, e a livello europeo.

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design