#SelfiEinfermieri: la carica dei disoccupati (laureati) bresciani

SelfiEinfermieri 01

Hanno scelto la moda più virale del momento, il selfie. L’autoscatto dei vip che è spopolato sui social network, Facebook Twitter ma pure Instagram. E proprio dai social hanno rilanciato la loro campagna di sensibilizzazione.

Loro i Giovani Infermieri dell’IPASVI, la Federazione Nazionale degli infermieri, degli assistenti sanitari e delle vigilatrici d’infanzia. Da Brescia hanno aperto una specifica pagina Facebook, che ai Giovani Infermieri si rifà: dal web intanto una vera campagna 2.0.

Un appello telematico ma pratico, per sensibilizzare sul precariato che colpisce anche una professione un tempo tra quelle più ‘sicure’, l’infermiere appunto. E decine e decine di giovani laureati ci hanno messo la faccia, ‘indossando’ pure un cartello, con tanto di data di laurea ed esplicita richiesta di voler lavorare.

Non è per cercare lavoro online, spiegano proprio i diretti interessanti, l’interesse è quello di sensibilizzare. Il dado è tratto: #SelfiEinfermieri. Per dire la propria, per lanciare un messaggio deciso: ironico, ma purtroppo tragicamente reale.

E se qualcuno ancora “sogna di lavorare”, qualcun altro parla di una vera e propria “caccia al tesoro”. Ma il sentir comune pare sintetizzarsi così: “Barcollo, ma non mollo”.

www.bresciatoday.it

Leave a Comment

Powered by WordPress | Deadline Theme : An AWESEM design